CRISI PROFONDA – La Casertana non vince più, Tascone evita la figuraccia al Pinto contro un indomito Picerno

D’Angelo in azione contro il Potenza (Foto Giuseppe Scialla)

Clamoroso 1-1 tra Casertana e Picerno, questo il responso dei 90 minuti di questo pomeriggio. Dopo una settimana intensa, caraterrizata dalle critiche post-Rieti e dall’improvviso addio di Floro Flores, i falchetti erano chiamati a una prova di carattere di fronte ai propri tifosi. Il risultato è stato però una prestazione deludente, che testimonia il periodo negativo e la difficoltà a trovare la porta da parte dei giocatori di Ginestra, nonché la scarsissima concentrazione della difesa nei minuti conclusivi.

Primo tempo:

Inizio pimpante per gli ospiti con Santaniello che innesca subito Kosovan ma il suo sinistro in diagonale è debole. Prima occasione dopo soli 30 secondi. Al minuto 7’ scoppia una lite che vede protagonisti Zito e Priola (ai quali si aggiungono buona parte della panchina ospite), l’esterno rossoblu se la cava con un giallo. Prima ottima azione da parte dei padroni di casa al minuto 17’: Zito salta con un tunnel l’avversario, scarica a Castaldo che appoggia alla sua destra per D’Angelo che prova il gol dalla distanza ma il tiro finisce a lato. Occasione anche per Vrdoljak che al 31’ si ritrova la palla in area dopo una mischia sorta da un calcio d’angolo ma calcia alto. Primo tempo poco godibile, Casertana chiamata ad una reazione importante nella seconda metà di gioco.

Secondo tempo:

La partita stenta a decollare anche in questo secondo tempo, caratterizzato da errori individuali e giocate non riuscite da entrambe le parti. Cecconi prova la botta dalla distanza al volo ma senza trovare alcuna fortuna al minuto 66’, il Picerno tiene bene il campo e non concede spazi a una Casertana troppo ingessata. Le occasioni mancano così come le idee: il pubblico del Pinto non ha di certo assistito a una gara entusiasmante. Sembra non cambiare di una virgola il canovaccio di questa sfida, neppure nel finale, con le due formazioni che sfoggiano uno spettacolo degno forse delle categorie minori. Squillace ha una buona occasione servito sul primo palo all’88 ma non inquadra la porta. Non arriva neppure la reazione d’orgoglio dei falchetti, che nel finale subiscono il clamoroso gol del vantaggio avversario: le squadre sono sbilanciate, Kosovan viene lanciato nella metà campo rossoblu e si prende tutto lo spazio possibile senza alcuna resistenza prima di scaricare il suo sinistro all’angolino sul quale non può nulla Cerofolini. Gelo al Pinto, ma la Casertana non si perde d’animo e salva la faccia: rimessa laterale di Laaribi in area di rigore, difesa incerta dei lucani con la palla che rimbalza al limite e sulla quale si avventa l’esordiente Tascone che al volo buca Pane. 90 minuti di noia e poi 1 minuto in cui succede di tutto: pareggio pirotecnico al Pinto, Casertana 1 Picerno 1.

CASERTANA: Cerofolini, Rainone, Petta, Starita (60’ Corado), D’Angelo (77’ Santoro), Castaldo, Zito (46’ Paparusso), Longo (77’ Origlia), Laaribi, Silva, Tascone. All. Ginestra

PICERNO: Pane, Pitarresi, Santaniello, Kosovan, Zaffagnini (65’ Ferrani), Lorenzini, Nappello (62’ Cecconi), Melli (62’ Romizi), Guerra (84’ Squillace), Priola, Vrdoljak (62’ Vanacore). All. Giacomarro

ARBITRO: Carella di Bari

Marcatori: Kosovan 92’(P), Tascone (C) 93’

Tabellino: Ammoniti D’Angelo, Zito, Laaribi (C); Nappello, Lorenzini, Cecconi (P)

LUCA D’ELIA