GLADIATOR, GLI ULTRAS ALZANO LA VOCE. Il comunicato: “Vogliamo un Piccirillo che dia lustro al club ed alla città”



I tifosi del Gladiator (foto Andrea Salzillo)

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Dopo lo striscione apparso ieri davanti l’Anfiteatro (CLICCA QUI PER LEGGERE), i due gruppi Brigata Spartaco e Black Blue Inside pubblicano un comunicato stampa per smuovere le acque in merito alla questione stadio. Come evidenzia la nota, determinante è stata la visione dello stadio “Giuseppe Capozza” di Casarano, un vero e proprio gioiellino, per cui gli ultras chiedono al Comune di Santa Maria Capua Vetere ed alla società di velocizzare i tempi ed effettuare il restyling del “Mario Piccirillo”.

Carlo Petrani



IL COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

“Passata l’amarezza per la sconfitta di domenica scorsa sul campo, resta negli occhi di tutti i presenti la bellezza dello stadio di Casarano. Nonostante l’illustre passato della compagine salentina, il Giuseppe Capozza è uno stadio modernissimo ristrutturato in tempi recenti, grazie alla sinergia tra amministrazione locale e società di calcio. Quello che questa tifoseria chiede anche per S.M.C.V. Al Sindaco Mirra e all’Assessore allo sport Imparato per quanto riguarda l’aspetto burocratico (con gli incartamenti già esistenti che a quanto pare mancherebbero solo di firma), e alla società dei Presidenti Aveta e De Felice, che è, a proprio dire, disposta ad assumersi gli oneri dei lavori di ammodernamento. Un MARIO PICCIRILLO più moderno che dia lustro al Gladiator e alla città di S.M.C.V.”.