La Juve cade a Ravenna, tanti rimpianti per i bianconeri

Allen in azione contro Ravenna

Tanto rammarico per lo Sporting Club Juvecaserta per la gara persa a Ravenna nell’anticipo televisivo della quarta giornata del girone di andata del campionato di A2. I casertani hanno dato la netta sensazione di poter passare sul campo ravennate, ma hanno pagato i falli dei loro lunghi e gli errori dalla lunetta che, soprattutto nel finale, hanno condizionato l’esito del confronto. Partita equilibrata che è proceduta a strappi con vantaggi da una parte e dall’altra, con i casertani che hanno tentato più volte la fuga, ma con la squadra di casa brava a trovare le soluzioni per rientrare sempre in partita.
Pronti, via e Caserta piazza subito un 7-2 che, poi, diventa un 13-5 on due triple consecutive di Hassan che costringe Cancellieri a fermare il gioco. Il rientro in campo vede un Potts particolarmente ispirato che, con l’ausilio di Marini, firma il parziale di 8-0 con cui Ravenna raggiunge il pari (13-13). Equilibrio che dura fino ai minuti finali del primo quarto quando tre liberi di Sergio danno ai padroni di casa il massimo vantaggio proprio sulla sirena (25-21). La Juvecaserta accusa i due falli di Cusin ed in difesa non riesce, ad inizio del secondo periodo, a trovare i giusti equilibri consentendo al quintetto ravennate di piazzare un parziale di 7-0 che costringe Gentile a rimettere in campo il suo centro titolare. La mossa ha un effetto positivo, ma poco duraturo per il terzo fallo fischiato allo stesso giocatore. Di tanto ne approfittano i padroni di casa poggiando la palla sotto canestro a Thomas che firma il +10 per i padroni di casa (37-27). La reazione della Juve è firmata soprattutto da Mike Carlson (per lui, alla fine. 3/4 da 2, 5/9 da 3, 3/3 ai liberi e 3 rimbalzi)che diventa immarcabile per i ravennati e consente ai suoi compagni di rientrare prepotentemente in partita. La sua sesta tripla a pochi secondi dal termine del quarto porta i bianconeri sul -1 (50-49), riaprendo completamente il confronto. All’intervallo lungo Ravenna arriva con 10/17 (59%) da 2, 7/11 (64%) da 3 e 9/13 (69%) nei liberi contro il 7/11 (64%) da 2, il 9/17 (53%) da 3 e l’8/11 (71%) nei liberi, ma con Cusin, Paci e Valentini gravati di 3 falli. Il terzo quarto si apre con un 13-0 per la Juvecaserta grazie al trio Carlson-Hassan-Allen. Ravenna trova un tiro dalla lunghissima distanza con Marino che ridà fiducia alla sua squadra. Tre liberi di Venuto, un’altra tripla di Marina e cinque punti consecutivi di Thomas ridanno il vantaggio al Ravenna (64-63), ma Caserta, pur costretta a tante rotazioni per i falli dei suoi lunghi, si riporta in vantaggio  con un canestro più fallo di Cusin (69-67) ed amplia il suo vantaggio con Paci e con i liberi di Hassan, anche se pecca di ingenuità nell’ultima azione di Potts che fissa il finale del terzo periodo sul 74-77 per gli ospiti. L’inizio dell’ultimo periodo dà ancora una volta ragione alla difesa di Caserta, che allunga con Cusin fino all’82-78. Ravenna trova ancora punti importanti con Marino (85-84), ma l’equilibrio continua a dominare il confronto. Cusin esce per falli ed Allen fallisce il libero suppletivo per il 90 pari con i padroni di casa che si allontanano sfruttando un errore dalla distanza di Carlson, che poi in difesa lascia via libera a Thomas che a 45” dalla fine dà due possessi di vantaggio ai suoi sul 93-89. Doppio errore dalla lunetta per Allen ed altro canestro di Thomas (95-89) a 22” dal termine. Una tripla di Giuri a 9’26” dalla fine riporta Caserta a -3 (95-92) e sulla successiva rimessa Carlson commette immediatamente il suo quinto fallo, ma Marino non sbaglia dalla lunetta e chiude il confronto sul 97-92.
OraSì Ravenna – Sporting Club Juvecaserta 97-92
25-21, 50-49, 74-77
OraSì Ravenna: Thomas 33, Potts 19, Marino 15, Jurkatamm 9, Sergio 8, Chiumenti 6, Treier 4, Venuto 3, Bravi ne, Seck ne, Farina ne, Zanetti ne. Allenatore: Cancellieri
Sporting Club Juvecaserta: Carlson 24, Hassan 23, Allen 17, Giuri 10, Cusin 8, Paci 6, Bianchi 2, Turel 2, Valentini, Sousa ne. Allenatore: Gentile
Arbitri: Foti di Vittuone (MI), Martellosio di Buccinasco (MI) e Maffei di Preganziol (TV).
Ravenna: tiri da 2 22/38 (58%), da 3 12/21 (57%), liberi 17/24 (71%), rimbalzi 33 di cui 8 offensivi, assist 16
Caserta: : tiri da 2 16/25 (64%), da 3 14/32 (44%), liberi 18/28 (64%), , rimbalzi 24 di cui 6 offensivi, assist 16