La Sipremix Family Maddaloni vuole il bis contro Cercola, Zonda: “Match pieno di incognite, sarà determinante l’approccio”

Veronica Zonda in azione

Dopo la netta vittoria sul Paestum, la Sipremix Family Maddaloni sta preparando la prima trasferta stagionale contro il Cercola A. Sabato alle 19 le ragazze di coach Vinciguerra sono chiamate a bissare la vittoria di sette giorni prima. “Onestamente non mi aspettavo una vittoria così larga – ammette il capitano Veronica Zonda – perché c’erano tante incognite. Squadra nuova, avversario giovane ma con poche informazioni. Determinante è stato l’approccio, siamo partite benissimo dominando fin da subito. Abbiamo impresso il nostro ritmo alla partita e come debutto proprio non ci possiamo lamentare”. Tra due giorni a Cercola per il bis. La guardia non si sbilancia: “Non conosciamo molto del Cercola e sarà importante scendere in campo con la concentrazione giusta. Dobbiamo pensare solo a giocare come sappiamo evitando di commettere errori che possono crearci problemi”. Un roster sostanzialmente nuovo anche se ci sono diverse riconfermate: “Le nuove si sono integrate benissimo anche perché già ci siamo affrontate in passato e sapevamo chi sarebbe arrivato sia dal punto di vista tecnico che umano. Si è creato un bel gruppo coeso e le sensazioni sono molto positive”. Maddaloni quest’anno si riaffaccia nel basket femminile dopo qualche anno di assenza. La dirigenza ha programmato una stagione d’alta classifica e Zonda conferma la voglia di ritornare a certi livelli: “Per noi è un grandissimo stimolo perché fare parte di un progetto nuovo, ambizioso e speriamo vincente ci riempie d’orgoglio. Vogliamo ripagare la fiducia di una dirigenza che ha creduto in noi e ci sta mettendo in condizioni di lavorare con grande professionalità ed entusiasmo. Starà poi a noi, attraverso i risultati, riportare la gente al palazzetto. Maddaloni in passato ha avuto una grande tradizione in questo sport femminile e vogliamo rivedere quelle tribune piene. Il percorso è lungo ma dobbiamo e possiamo riuscirci”.