LA CONDANNA DELLE AQUILE ROSANERO: “Nel derby con la Maddalonese ha perso il calcio”

Il pubblico presente a Lusciano per Aquile Rosanero-Maddalonese

LUSCIANO – In occasione della partita di sabato contro la Maddalonese, non ci sono stati né vincitori né vinti, ma hanno perso tutti. Ha perso il calcio, ha perso lo sport.

Le Aquile non si sentono sconfitte dagli avversari, perché il risultato del campo passa in secondo piano rispetto a quanto accaduto al termine del match. Lo spettacolo offerto a sostenitori ospiti e casalinghi al termine della partita ha del vergognoso.
Le Aquile Rosanero Caserta chiedono scusa a tutti per quanto accaduto, tutto ciò che è successo ha dei responsabili, che saranno puniti sia dagli organi competenti che dalla Società stessa (per quanto riguarda i propri tesserati).
L’errore più grande commesso dai rosanero casertani è stato quello di cadere in tentazioni e cedere alle provocazioni e questo è un punto su cui la società si batterà al suo interno per fare in modo che tali situazioni non si verifichino mai più.
Ribadiamo il nostro dissenso su quanto accaduto e ci impegniamo a rimediare già dalla prossima settimana offrendo al pubblico uno spettacolo di sport e non di certo una “guerriglia tra fazioni” che non serve a nessuno.

La società Aquile Rosanero Caserta ci tiene a sottolineare che si sono ravvisate diverse versioni dei fatti accaduti sabato a Lusciano, versioni lette su vari articoli editati dai vari mezzi di informazione online e della carta stampata, ma da queste presunte verità ci dissociamo, ribadendo che l’unica verità è che siamo tutti colpevoli quando accadono episodi come quelli di sabato. Non esistono giustificazioni per nessuna delle due compagini, ma dopo tale vergogna bisognerebbe semplicemente mortificarsi e chiedere scusa di quanto accaduto a chi, suo malgrado, ha assistito a uno spettacolo indecoroso simile.

 

UFFICIO STAMPA AQUILE ROSANERO CASERTA