LE AQUILE SULLE ALI DEL …FALCO! Piegato un indomito Montesarchio nell’andata del secondo turno di Coppa Italia

Il gol di Falco

Successo casalingo al fotofinish per le Aquile Rosanero Caserta che piegano un Montesarchio mai domo e capace di spaventare la retroguardia casertana in più di un’occasione. All’ottavo primo tentativo di Picozzi con palla alta di un metro. Gli ospiti hanno sempre il pallino del gioco in mano però non si rendono mai pericolosi almeno fino al 32’ quando una punizione di Cirillo costringe Ianniello all’intervento con i pugni. Occasionissima per i padroni di casa al 34’ quando invia e riceve dalla sinistra un pallone che devi solo spingere in rete ma calcia a lato a portiere battuto. Sei minuti dopo è un sinistro di Cirillo sfiora il palo. Solo sempre i casertani ad andare più vicino al vantaggio e sessanta secondi dopo Desiato riceve da Ndiaye ma spara addosso all’estremo difensore e il risultato non si sblocca. Dopo neppure un minuto di recupero tutti negli spogliatoi.

 

Il gol di Falco

All’ottavo della ripresa Ianniello sfiora il pallone quel tanto che basta per evitare a Izzo di sbloccare il risultato. L’incontro ristagna molto a centrocampo con le tue formazioni che non riescono a superarsi. Alla mezz’ora il Montesarchio crea la più ghiotta occasione da rete con Cirillo che dalla destra lascia partire una conclusione che si stampa sul palo. A cinque dalla fine gran discesa sulla destra di Ndiaye con deviazione decisiva di Viscione e che tocca la sfera in angolo. E’ l’ultimo sussulto di un incontro che termina dopo quattro minuti di recupero. Appuntamento tra quindici giorni a campi invertiti.

AQUILE ROSANERO: Ianniello, Blandolino, Cecere, Porfidia(67’ Merola), Finicelli (46’ Tronco), Piccirillo, Franchini, Pignatelli (60’ Pepe), Picozzi (67’ Baldini), Desiato (46’ Falco), Ndiaye

MONTESARCHIO: Viscione, Cillo (87’ Cocilovo), Izzo P., Feo (75’ Iodice), Faraone, Parente, Cirillo (91’ Ferraro), Panella, Fusco, Luciano, Izzo E. (59’ Sciancalepore)

RETE: 86’ Falco

AMMONITO: Cecere