L’Aurora Alto Casertano pronta a ripartire, il presidente Montaquila: “Credo in questi ragazzi e ci riprenderemo. Il nostro futuro è e resterà a Capriati”



Flaviano Montaquila

Non è un momento particolarmente fortunato per l’Aurora Alto Casertano che nel campionato di Eccellenza molisana non è ancora riuscita a raccogliere punti. Una serie di fattori hanno impedito ai biancorossi di esprimersi come nelle previsioni. Le assenze pesanti di Poziello, Maldolfo, Caterino e Scasserra ultimamente hanno influito e non poco su una squadra che domina il girone di Coppa Italia (settimana scorsa successo per 3-2 in inferiorità numerica sul campo dei Tre Pini Piedimonte) ma non riesce a sbloccarsi in campionato. La rosa è valida, coesa e il presidente Flaviano Montaquila fa coraggio a tutti. “In questo inizio di campionato ci sta mancando anche un pizzico di fortuna che nel calcio ha la sua valenza. Infortuni e squalifiche non ci stanno permettendo di essere al completo ma credo fortemente in questi ragazzi che si impegnano tanto durante la settimana per onorare i nostri colori”. Squadra affidata all’allenatore della juniores Panella che avrà il compito di traghettarla in questa fase prima dell’arrivo di un nuovo trainer. L’Aurora Alto Casertano è l’espressione di tutti i comuni della zona e lo stesso patron mette a tacere quelle voci montate ad arte da chi evidentemente non vuole il bene del club. “Il mio progetto è e resterà Capriati. La squadra è di Capriati e non ho nessuna intenzione di portarla altrove. Sono stato trattato benissimo dal comune e dal sindaco Gianni Prata con cui c’è un’ottima intesa. La gente di Capriati e tutti i comuni limitrofi sono entusiasti di questo progetto e si sono resi conto della nostra volontà di portare il calcio della zona a certi livelli. Stiamo costruendo qualcosa di bello che coinvolgerà tutti e siamo fiduciosi”. Domenica intanto derby casertano contro il Vairano: “Cercheremo di ottenere il massimo e raccogliere i primi punti – conclude Montaquila – anche se dall’altra parte ci sarà una formazione molto forte. Abbiamo bisogno di una scossa per ripartire e iniziare il nostro campionato”.