Albanova, De Stefano rammaricato: “Facciamo molta fatica negli ultimi metri, tifosi encomiabili, ci manca…

Antonio De Stefano dell’Albanova

CASAL DI PRINCIPE – Dopo la sconfitta interna della prima giornata, è arrivato il primo punto in campionato per l’Albanova, in casa del Barano dove i biancoazzurri non sono andati oltre il punteggio di 1-1 arrivato grazie al gol di Perna. A fine gara il tecnico dei casertani Antonio De Stefano ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla sfida di Ischia.

LA PARTITA. Il tecnico biancoazzurro sottolinea i miglioramenti rispetto alle precedenti uscite ma afferma anche  che c’è ancora bisogno di lavorare tanto: “Sicuramente abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla gara di mercoledì però ovviamente non può essere ancora questa l’Albanova. Forse è anche giusto così perché è una squadra per l’ottanta percento nuova considerando i calciatori e lo staff. Queste sono partite però che se hai la forza di riprendere nel primo tempo poi devi vincere”.

LA POCA CATTIVERIA. Dopo la gara l’allenatore chiarisce in cosa i suoi ragazzi devono migliorare: “Manca ancora una certa brillantezza, negli ultimi trenta metri facciamo una fatica enorme. Sonny Qehajaj l’ho dovuto gettare subito in campo dal primo minuto, è arrivato giovedì quindi non conosce ancora tutti i meccanismi, va oleata ancora la manovra, però in questo momento noi soffriamo maledettamente l’assenza di Cifani che è il regista offensivo della squadra. Abbiamo il pallino del gioco per lunghi tratti della gara però negli ultimi metri quando bisogna avere la qualità facciamo una faticaccia enorme”.

LA VICINANZA DEI TIFOSI. De Stefano sottolinea chiaramente l’affetto che i tifosi mostrano in ogni partita sia in casa che in trasferta: “Credetemi, non è una frase fatta, ho sempre detto che con questa gente mi lega un rapporto extracalcistico quindi vorrei sempre regalargli qualcosa di importante. Oggi ad un certo punto della partita avrei voluto vincere per loro perché anche oggi ci hanno seguito in massa sull’Isola, persone che fanno un sacco di sacrifici per seguire l’Albanova ed i miei ragazzi, secondo me meritavano la vittoria. Ho detto ai ragazzi che dobbiamo svoltare subito perchè abbiamo una tifoseria importante e una società che crede in noi e fa dei grandi sacrifici.