REAL AVERSA INCONTENIBILE! Difesa blindata con un altro ex Gladiator

Gennaro Caccia

E’ l’ennesimo lusso per la categoria. Da oggi il difensore Gennaro Caccia è un calciatore della Real Aversa. Lo ha comunicato il club con una nota stampa annunciando l’accordo con l’ex Gladiator. Il team del presidente Pellegrino ha davvero le idee chiare: vincere il campionato per riportare Aversa in Eccellenza. “A 36 anni si vive di emozioni, sogno uno stadio pieno già il primo giorno di ritiro. Sarebbe l’occasione giusta per conoscerci, e per avviare insieme ai tifosi un percorso di vittorie e di rilancio del calcio ad Aversa”: parole d’amore e di immenso rispetto per la città normanna da parte del difensore, classe 1983, Gennaro Caccia. Un centrale molto forte fisicamente, Caccia ha esordito ventenne in serie D nelle fila della Viribus Unitis, poi tre anni a Somma Vesuviana, un intermezzo a Potenza e poi nuovamente con la Viribus. Per motivi di lavoro scende in Promozione e veste la maglia del Quarto. Afragola e nel 2013 viene ingaggiato dal San Giorgio dove milita fino al 2016 con una parentesi al Portici nel 2014-2015. Campania e Olimpia Casalnuovo in Promozione poi nuovamente in Eccellenza al Nola nell’estate 2016 poi metà stagione a Marigliano e metà con la Puteolana e quindi a Santa Maria Capua Vetere col Gladiator. Ad Aversa già c’è stato visto che “iniziai il ritiro nella prima stagione dell’Aversa Normanna con la vecchia dirigenza – dice Caccia – ed ho toccato subito con mano la grande passione del popolo aversano. Poi per motivi di lavoro fui costretto ad andare via, ma oggi sono felice di riprendere un percorso che ho sempre sognato. Con il Real Agro Aversa puntiamo, senza nasconderci, all’Eccellenza. Questa categoria ci sta troppo stretta, questa tifoseria merita palcoscenici professionistici. E sono convinto che col presidente Pellegrino questa possa essere la strada giusta”. E quindi ai tifosi, come già detto, l’invito a “incontrarci in uno stadio già festante nel primo giorno del ritiro. Inevitabilmente siamo ‘costretti’ ad essere tutti uniti per riuscire a conquistare la promozione. Non ci sono altre strade, l’unità di intenti è alla base dei successi. Noi ce la metteremo tutta, con un top player come Sannazzaro che in questa categoria è sprecato. C’è una corazzata pronta a fare male a qualsiasi avversario”.