GLADIATOR, PRIMO STEP POSITIVO DALLA LND. Mancate iscrizioni e ripescaggi in Serie C aumentano le possibilità di Serie D

Tifosi del Gladiator allo stadio contro il Canicattì (foto Andrea Salzillo)

SANTA MARIA CAPUA VETERE –  Attesa frenetica a Santa Maria Capua Vetere. Ieri sera la Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato che, su 164 squadre aventi diritto, solo due non hanno presentato la documentazione di iscrizione. Si tratta del Cuneo e del Rezzato che già avevano anticipato la decisione societaria del forfait. A loro si aggiungono poche altre società che hanno inviato documentazione incompleta e che hanno di tempo fino al 19 luglio per risolvere ogni incombenza. Se ciò non dovesse accadere si potrebbero liberare nuovi posti e quindi aumenterebbero le percentuali di ripescaggio del Gladiator.

RIPESCAGGI IN SERIE C. Ad oggi, sabato 11 luglio, i posti vuoti nello scacchiere iniziale della Serie D sono 6, con i tasselli lasciati vuoti da Cuneo, Rezzato e da quattro club che sono stati ripescati in Serie C: Virtus Vecomp Verona, Fano, Paganese e Reggiana. In realtà nella terza serie è avvenuta la fumata bianca anche per la riammissione di altri due club, ma non si tratta di ulteriori spazi liberi in D a causa di un motivo semplice: la passata stagione la Serie C ha subito una carenza di organico, per cui due posti erano da riempire a prescindere, senza che fossero lasciati liberi per l’Interregionale.

PROSSIMI STEP. Sempre nella giornata di ieri, da fonti a noi vicine, ci è giunta voce che la Covisod ha dato parere positivo al Gladiator, dopo aver verificato l’efficienza della documentazione di ammissione alla Serie D. E’ un primo step positivo, a cui farà seguito nei prossimi giorni la formulazione del punteggio della domanda del team dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice. In base anche alle condizioni dello stadio “Mario Piccirillo”, verrà indicato il punteggio definitivo per ogni società e stilata, di conseguenza, la graduatoria finale. In città si vocifera di un posizionamento che gira tra il 5° ed il 7° posto nella eventuale classifica, quindi i prossimi giorni saranno decisivi, anche perché nuovi posti potrebbero liberarsi se le società che hanno inviato domanda incompleta di iscrizione non riusciranno a risolvere le problematiche. Tante notizie che animano i tifosi neroazzurri, in ansia per un ritorno in Serie D sognato da una città intera.

Carlo Petrani