Il Volley Marcianise riabbraccia coach Narducci: “Pronto ad aprire un nuovo ciclo. Con Sgueglia e Siciliano subito il giusto feeling”

Coach Stefano Narducci

Dopo aver ufficializzato Stefano Narducci come nuovo allenatore del Volley Marcianise è tempo di conoscere meglio il coach di San Nicola La Strada. Dopo aver iniziato giovanissimo (appena diciassettenne) ad allenare, Narducci ha guidato diversi club maschili e femminili tra A2 e serie C. Per lui si tratta di un ritorno a Marcianise dopo l’esperienza di qualche anno fa quando in campo c’era anche l’attuale presidente Sgueglia. “Con Dino – ha detto – c’è stato subito gran feeling, da parte di entrambi c’era la volontà di tornare a collaborare e abbiamo trovato un accordo semplicemente davanti un caffè. Arrivo con motivazioni altissime che poi sono quelle che fanno la differenza. Senza avere la carica giusta sarei rimasto dov’ero a far crescere i giovani che mi piace tanto ma è chiaro che guidare una prima squadra è tutt’altra cosa. Ora si apre un ciclo nuovo in campionato nazionale e importante come la serie B.

E’ l’inizio di un nuovo ciclo come ha sottolineato il trainer e bisognerà allestire un roster che rispecchia le idee e l’anima del club.

“Cercheremo di fare un mix tra giovani e più esperti. Quelli che ci abbiamo sono atleti talentuosi cresciuti nel settore giovanile ma ovviamente non bastano. La dirigenza sta lavorando alla riconferma di quei giocatori che rientrano nel progetto tecnico e che vorranno restare. Punteremo su pallavolisti che avranno l’intelligenza di accettare un roster giovane e a loro il compito di fare da chioccia. L’idea è quella di ripartire da Andrea Menna. L’obiettivo? A rosa completa stabiliremo i vari step da raggiungere. Sicuramente sarà un Marcianise che vorrà mantenere innanzitutto la categoria e poi strada facendo faremo tutte le valutazioni del caso”. Infine un invito ai tifosi: “Cercheremo di far innamorare di nuovo il pubblico di questo sport e del Volley Marcianise. Voglio vedere di nuovo centinaia di persone fuori la palestra per assistere alle nostre partite. L’entusiasmo, il calore, la passione, sono tutti elementi fondamentali per lo sport e abbiamo bisogno dell’aiuto della città per continuare a crescere”.