Giochi Europei di Minsk: Clemente Russo porta bandiera italiano. Sul ring anche Mangiacapre

Il pugile Clemente Russo

Clemente Russo sarà l’alfiere azzurro nella seconda edizione dei Giochi Europei che prenderanno il via la prossima settimana a Minsk, in Bielorussia.
Lo ha comunicato oggi alla Giunta Nazionale il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, dopo averne condiviso la scelta con il Segretario Generale e Responsabile della preparazione olimpica, Carlo Mornati.

Il pugile campano, vincitore di due medaglie d’argento olimpiche a Pechino 2008 e Londra 2012 ottenute in quattro partecipazioni ai Giochi, e di numerosi titoli internazionali, tra cui 2 ori mondiali nei pesi massimi (a Chicago 2007 e Almaty 2013), guiderà l’Italia nella cerimonia di apertura che si terrà al Dinamo Stadium di Minsk, il 21 giugno. Russo era stato portabandiera azzurro anche in occasione della cerimonia di chiusura di Pechino 2008.

La delegazione azzurra sarà rappresentata nella manifestazione introdotta dai COE nel 2015 a Baku da 179 atleti (106 uomini, 73 donne) che prenderanno parte a tutte le 16 discipline in programma.

Saranno sette gli olimpionici italiani in gara: Diana Bacosi (tiro a volo), Fabio Basile (judo), Chiara Cainero (tiro a volo), Marco Galiazzo (tiro con l’arco), Gabriele Rossetti (tiro a volo), Jessica Rossi (tiro a volo) e Mauro Nespoli (tiro con l’arco), per un totale di 12 medagliati o plurimedagliati olimpici presenti in squadra (Frank Chamizo nella lotta, Odette Giuffrida nel judo, Vincenzo Mangiacapre e Clemente Russo nel pugilato e Giovanni Pellielo nel tiro a volo).

Forti dei successi di Baku 2015, saranno invece tre gli atleti dell’Italia Team che andranno in cerca del bis dorato: Petra Zublasing (tiro a segno, che in Azerbaigian aveva vinto l’oro nella carabina 10 m mista e nella carabina 50 m 3 posizioni), Bacosi (tiro a volo, vincitrice dell’oro nella coppia mista skeet e di un argento individuale) e Nespoli (oro nell’arco misto).

Tra il 21 e il 30 giugno, giorno della cerimonia di chiusura, Minsk ospiterà circa 3900 atleti (oltre a 2000 tecnici e officials) impegnati in 200 eventi gara e in rappresentanza di 50 Comitati Olimpici Europei.