Volturno, passo avanti salvezza. Quarto periodo devastante e Messina battuto nettamente

Per Fatone cinquina al Messina (Foto Giuseppe Scialla)

Vittoria larga e perentoria quella del Volturno in trasferta a Messina nell’anticipo della giornata numero 17 del girone Sud di A2 femminile di pallanuoto. Il punteggio ha sorriso alle sammaritane per 7-17 con una gara mai in discussione, nonostante un tentativo di rimonta delle peloritane sul 5-6 dopo un break di 3-0. Ultimo parziale devastante per le ospiti che piazzano un 9-2 negli ultimi 8 minuti di gara mettendo al sicuro i 3 punti e facendo un passo in avanti importante in ambito salvezza. Adesso bisogna attendere le gare di Firenze e Brizz Nuoto Catania, rispettivamente impegnate con il Flegreo a Monterusciello ed in casa contro il Tolentino che è già salvo. A questo punto il Volturno ha 16 punti con una gara in più, il Firenze 13 ed il Brizz Catania 12. Decisiva sarà l’ultima gara a Santa Maria Capua Vetere, con il Volturno artfefice del proprio destino contro la Vela Ancona già sicurissima del primo posto avendo battuto nell’altro anticipo il Cosenza che è quasi fuori dalla post season. Al Flegreo serve la vittoria per chiudere definitivamente il discorso play-off proprio contro Firenze che poi giocherà contro il Brizz nell’ultimo turno. Se non dovessero vincere le due antagoniste nella lotta per la salvezza diretta, al Volturno basterebbe un pari nell’ultima giornata. Anche se sarebbe comunque un’impresa contro la capolista Ancona.

Antonella Di Grazia (Foto Giuseppe Scialla)

Intanto per la cronaca i parziali del match sono stati i seguenti: 1-3, 1-3, 3-2, 2-9 con Alessia Fatone che ha messo a segno 5 reti (sbagliando anche un rigore), Di Grazia 4, Zito 3 ed un gol a testa per Riccio, Bergamo, Llacja e Gaia Fatone con il primo gol di A2 per lei. Con la sua marcatura sono 12 le giocatrici di movimento del Volturno ad essere andate a segno in campionato (143 gol fatti). Resta solo Vitale a secco. Per il Messina, invece, solita ottima prova di Tamagnone che cala il poker (una delle 4 reti segnata su rigore), ma non basta alle ragazze di Radicchi e Sabatini che restano ancora a 0 punti in classifica.

WP MESSINA-VOLTURNO  7-17

(1-3, 1-3, 3-2, 2-9)

MESSINA: Celona, Celeste 1, Atigue 1, Prestiano, Misiti M., Radicchi 1, Marchetti, Tamagnone Werbach 4 (1r), Misiti F., – , D’Angelo, Rella, Sabatini. All. Radicchi

VOLTURNO: Stellato, Palmiero 1, Vitale, Fatone G. 1, Zito 3, Pellegrino, Bergamo 1, Llacja 1, Riccio 1, Masciandaro, Di Grazia 4, Fatone A. 5, Genzano. All. Napolitano

ARBITRO: Acierno

SUPERIORITA’: Messina 4/10 + 1/2 rig., Volturno 5/10 + 0/1 rig.

NOTE: espulse definitivamente Misiti M. (M) e Masciandaro (V) nel 3T e Misiti F. (M) e Pellegrino (V) nel 4T.