UNIVERSIADI NAPOLI 2019: lo Stadio del Nuoto di Caserta è pronto per ospitare la pallanuoto. Il 25 e 26 di scena Pellegrini e Paltrinieri

Una veduta dello stadio del nuoto

(ANSA) – Sono quasi terminati allo Stadio del Nuoto di Caserta i lavori di adeguamento dell’impianto in vista delle Universiadi, l’evento sportivo che si terrà in Campania dal 3 al 14 luglio prossimi. La struttura, che 30 anni fa fu inaugurata con la partita-show tra i due settebelli più forti di allora, l’Italia di Ratko Rudic e la Jugoslavia, ospiterà i match del torneo di pallanuoto maschile fino alle semifinali. “Siamo pienamente in linea con la tabella di marcia – spiega Giuseppe Guida, presidente dell’Agis, la società della Provincia di Caserta proprietaria dell’impianto – entro il 30 maggio consegneremo i lavori”.

 

Il logo delle Universiadi 2019

Le opere da 640mila euro all’impianto del nuoto sono iniziate il 30 gennaio scorso; sono stati rifatti totalmente gli spogliatoi, sono state montate le poltroncine sulla gradinate ed è in via di sostituzione l’impianto di illuminazione oltre ad alcune pompe in sala macchina.

Tutto pronto dunque anche per la prova generale delle Universiadi, il Grand Prix Città di Napoli, che si terrà eccezionalmente quest’anno a Caserta il 25 e il 26 maggio prossima; alla prestigiosa rassegna internazionale di nuoto parteciperanno, tra gli altri, Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri. A giugno inoltre si terrà una gara amichevole della nazionale italiana che parteciperà alle Universiadi, un modo per testare l’impianto. Sfumato, purtroppo, il sogno nel cassetto di Guida, di portare a Caserta una delle semifinali del torneo universitario. “Non sarà possibile” dice, “ma comunque lo Stadio del Nuoto sarà uno dei degli impianti più belli nel panorama delle Universiadi”.

Federica Pellegrini