La Casertana non punge, alla Reggina basta un gol di Kirwan

 

Un’azione di Reggina-Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

REGGIO CALABRIA. Dopo due successi consecutivi la Casertana cade a Reggio Calabria. Una sconfitta che ci sta tutta alla luce di quanto è accaduto sul rettangolo di gioco. La Reggina, nel primo tempo, ha avuto tre occasioni per passare in vantaggio. Nella ripresa, la partita è stata meno veloce ma è bastato il gol di Kirwan a far esplodere i circa diecimila del “Granillo”. Prestazione rossoblu da dimenticare.

LE SCELTE. Assenti Meola e Romano, infortunati, torna Zito dal primo minuto. Per quanto riguarda la Reggina confermato Tulissi in avanti, ancora in panchina Baclet e Martiniello.

PRIMO TEMPO. Parte bene la formazione di casa. Dopo 90 secondi, infatti gli amaranto potrebbero passare in vantaggio. Tulissi si divora un gol a porta porta. Va via sulla sinistra Bellomo, e mette nell’area piccola un invitante pallone per Tulissi che a porta volta calcia malissimo spedendo a lato. Si propone in avanti la Casertana. Al 10’ Padovan invita Blondett alla conclusione, a lato. Al 12’ ci prova da lontano De Marco para in due tempi Confente. Al 13’ Reggina ancora vicina al gol con Tulissi che di sinistro, al volo, da pochi metri calcia a rete, Adamonis respinge sul palo alla sua destra. I falchetti sfruttano molto la fascia sinistra dove Zito è spesso chiamato in causa. A rendere pericolosa, però, è nuovamente la squadra di casa. Al 26’ altro legno per gli amaranto. Angolo di Strambelli, Kirwan di testa anticipa l’uscita di Adamonis ma il pallone sbatte contro la traversa. Continua a spingere la Reggina cercando di sfruttare la verve di Bellomo. Al 38’ un altro tentativo della Casertana. Palla in area per Castaldo che gira a rete, blocca Confente. Al 41’ scrosciano gli applausi per De Falco (ma anche per Adamonis). Su una corta respinta della difesa rossoblu, De Falco calcia al volo, ma Adamonis vola e mette in angolo. Dopo due minuti di recupero termina il primo tempo tra gli applausi del pubblico presente al “Granillo”.

Il gol di Kirwan (Foto Giuseppe Scialla)

SECONDO TEMPO. Nessun cambio in questo avvio di secondo tempo. Notiamo, però, che Zito gioca un po’ più avanti. Pochesci sembra essere passato ad un offensivo 4-3-3.  Dopo 13 minuti di gioco si rivede in campo Pinna (al posto di De Marco). Al 15’ Bellomo riceve palla lontano dall’area e non ci pensa due volte a calciare a rete, fuori di poco. Entra tra le fila amaranto il match-winner di domenica scorsa, il casertano Martiniello. Al 26’ azione personale di Strambelli che da destra si accentra e calcia a rete, sinistro da dimenticare. Al 31’ la partita si sblocca. Passa in vantaggio la Reggina. C’è un cross dalla sinistra di Strambelli, in area salta Pascali e colpisce di testa, la palla arriva sul sinistro di Bellomo che calcia al volo verso il palo più lontano. Si disturbano Adamonis e Pascali, il pallone resta lì e Kirwan lo spinge in rete. Dopo il gol del vantaggio amaranto la partita diventa nervosa, si gioca poco a calcio. La Casertana non riuscirà mai rendersi pericolosa, nemmeno nei sei minuti di recupero.

TABELLINO REGGINA – CASERTANA 1-0

L’esultanza di Kirwan (Foto Giuseppe Scialla)

REGGINA: Confente; Conson Gasparetto Solini (dal 38’ st Pogliano); Kirwan Salandria De Falco Strambelli (dal 46’ st Marino) Franchini; Bellomo (dal 38’ st Baclet) Tulissi (dal 18’ st Martiniello). A disp.: Farroni, Seminara, Sandomenico, Ciavattini, Procopio, Redolfi, Ungaro, Doumbia. All.: R. Cevoli

CASERTANA: Adamonis; Rainone Pascali Lorenzini; Blondett (dal 37’ st Cigliano) D’Angelo Vacca (dal 30’ st Santoro) De Marco (dal 13’ st Pinna) Zito; Padovan Castaldo. A disp.: Zivkovic Ciriello, Matese, Gonzalez, Genovese, Moccia, Leonetti. All.: S. Pochesci.

ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste; assistenti M. Segat e F. Polo Grillo.

MARCATORI: Kirwan al 31’ st

NOTE: ammoniti Rainone (40’ pt), Zito e Salandria (21’ st), D’Angelo (23’ st), Blondett (29’ st), Adamonis (38’ st); angoli 6-0 Reggina; rec.: 2’ pt-6’ st