E’ un Real Parete forza 7! Travolto il San Leucio e grande festa per l’ultima casalinga

Il Real Parete contro il San Leucio

Si è chiusa con una splendida festa e con ben 7 gol rifilati al San Leucio la stagione ‘interna’ del Real Parete che ha salutato i propri tifosi e ringraziato tutta l’amministrazione comunale con una straordinaria festa dello sport. La squadra del presidente Giuseppe Pezone e del direttore generale Francesco Orabona ha regalato emozioni nell’ultima partita casalinga della prima storica stagione del Real Parete e domenica prossima, contro il Carano, farà calare il sipario su mesi entusiasmanti che hanno permesso di costruire un gruppo fantastico che giornata dopo giornata è cresciuto sempre di più diventando un vero e proprio carro armato nel girone di ritorno. Mister Pasquale Cuciniello, col preparatore atletico Paolo Carpiniello, e con il vicepresidente Paolo Dell’Aversana e i dirigenti Maurizio Turco, Mario Giannetti, Alfonso Diana, Elpidio Arbolino e Nicola Pezone, hanno portati avanti un progetto, grazie ad una società seria, che ha riportato tantissime famiglie allo stadio ‘Don Antonio Basco’ di Parete, rispolverando emozioni che mancavano da troppo tempo.

L’ultima gara casalinga si è sbloccata dopo appena 10 giri di lancette, con Vincenzo Mottola (attuale vice capocannoniere del girone B di Terza Categoria) che al volo ha superato il portiere avversario andandosi a prendere gli applausi sotto la tribuna per l’1-0 che in pratica ha lanciato il Real Parete. Poi lo stesso Mottola si è vestito da assist-man lanciando la super tripletta di Mario Pezzella che in 10 minuti trova per tre volte il gol: va a segno al 25’ di testa per il 2-0; poi al 32’ e quindi al 36’ per il 4-0 col quale le due squadre sono ritornate negli spogliatoi.

Nella ripresa applausi scroscianti per il 44enne Nicola Picone, la bandiera paretana, che domina in mezzo al campo con la sua esperienza e la sua classe. Dopo tutto il primo tempo lascia il campo dimostrando che l’età, quando si ha grinta e voglia di correre, su un campo di calcio spesso può passare in secondo piano. Entra Ciro Bencivenga che dopo una lunga squalifica ritorna a dare il suo contributo alla squadra. Al 65’ viene anche espulso un giocatore del San Leucio, Giuseppe Sbordone, e i casertani in 10 sprofondano. Entrano anche Javis Obeng, Francesco Di Nardo e Vittorio Volpe, rispettivamente al posto di Pezzella (uscito tra gli applausi), Iavarone e Francesco D’Andrea. Al 75’ arriva anche il pokerissimo e porta la firma di Obeng. Il 6-0 è di Carmine D’Andrea (entrato al posto di Mottola) mentre chiude ancora Obeng al 90’. In pieno recupero anche il gol della bandiera del San Leucio, ad opera di Domenico Di Nardo, uno dei migliori dei suoi. Finisce 7-1, può iniziare la festa.

ASD REAL PARETE: Villano, Diana, Coscione, D’Andrea F (28’ st Volpe), Falco, Esposito, Iavarone (25’ st Di Nardo), Picone (3’ st Bencivenga), Pezone, Mottola (32’ st D’Andrea C), Pezzella (12’ st Obeng. A disp.: Boccia, Buonanno, Arbolino, Osazuwa. All. Cuciniello. Preparatore atletico Paolo Carpiniello

ASD REAL COLONIA SAN LEUCIO: Ferrara, Ferriero, Di Micco, Sbordone, Casertano, Zibella, Di Nardo, Portogallo, De Lucia (22’ st Russo), Ventrone, Mettivieri. All. Pratillo

ARBITRO: Antonio Lefons di Caserta

MARCATORI: 10’ pt Mottola (P), 25’ pt, 32’ pt, 36’ pt Pezzella (P), 30’ st, 45’ st Obeng (P), 40’ st D’Andrea C (P), 47’ st Di Nardo (SL)