Il Gladiator si qualifica ai play-off se… Tutte le combinazioni, decisivo il risultato di Afragolese-Frattese

L’esultanza del Gladiator

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Un finale infuocato per il girone A di Eccellenza. L’ultima giornata, in programma domani alle 11 in contemporanea su tutti i campi, sarà decisiva non solo per decidere quale tra Frattese e Giugliano sarà la squadra vincitrice e quindi promossa in Serie D, ma sarà fondamentale per le ambizioni play-off del Gladiator. I neroazzurri sono in lotta per la qualificazione alla fase post-season ma non sono padroni, interamente, del proprio destino. Infatti, in campo si gioca alle 11 al “Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere mentre l’orecchio sarà rivolto al big match tra Afragolese e Frattese che decide il campionato ed anche le sorti di Merola & soci.

Regolamento

Al momento tra Afragolese terza (64) e Gladiator quarto (54) sono dieci i punti di distacco. Per ottenere la qualificazione ai play-off, come da regolamento, i neroazzurri devono avere una distanza massima di nove punti.

Premessa

Il Gladiator deve vincere obbligatoriamente contro la Virtus Ottaviano, qualsiasi sia lo scarto di goal.

Combinazioni

Il Gladiator si qualifica se vince contro la Virtus Ottaviano e la Frattese vince o pareggia con l’Afragolese, in maniera tale che il distacco, attualmente a dieci punti, scenda a sette (in caso di vittoria della Frattese) o otto punti (in caso di pareggio).

Il Gladiator non si qualifica se vince e l’Afragolese batte la Frattese.

Il Gladiator non si qualifica se pareggia o perde, qualsiasi sia il risultato di Afragolese-Frattese.

Bolgia

Per portare quanta più gente allo stadio, la società dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice ha disposto l’ingresso gratuito, così da riempire il “Mario Piccirillo” e sostenere i neroazzurri verso la conquista dei play-off.