Sabato di pugilato a San Prisco. La Tifata si difende nella riunione regionale

Nacca ha vinto nonostante la ferita al naso (foto: Marco Falco/ Sportcasertano.it)

Si è tenuta ieri nella palestra della scuola elementare di Via Verdi in San Prisco una riunione pugilistica regionale organizzata dalla Tifata Boxe Team Perugino del maestro Giuseppe Perugino, alla quale hanno preso parte atleti della palestra samprischese, appunto e delle palestre napoletane della Napoli Est e della Thunder Campania. Nove incontri totali con sette pugili locali in cartellone. Per il Team Perugino 2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. C’è da dire che alcuni degli atleti della Tifata non erano al top della forma, essendo influenzati o addirittura reduci da infortuni, mentre ad esempio non è salita sul ring per i postumi di un’influenza Sirine Chaarabi. Tornando a chi ha combattuto le due vittorie sono arrivate da Leonardo Nacca e da Antonio Sepolvere. Il primo si è imposto in un match davvero duro e nonostante un’emorragia al naso contro Cavaliere della Napoli Est. Il pugile tifatino ha fatto valere la maggiore qualità tecnica portando meglio i colpi all’avversario nonostante un gap in altezza non indifferente. Mentre per Sepolvere c’è stata la vittoria per squalifica, dopo il terzo richiamo ufficiale per colpi scorretti, contro Fausto Roberto della Thunder al terzo round. Incontri molto combattuti senza risparmio anche per Natale e Trocciola che hanno ottenuto due pareggi (nel primo e nel’ultimo match di giornata) rispettivamente contro Sorbo e Santangelo, entrambi della Thunder. Sconfitta, invece, con un evidente calo nell’ultima ripresa per Eugenio Fatone, non al top della forma. Fatale gli ultimi 3 minuti per il santammarese che comunque ha disputato un match degno di nota. A vincere è stato però Riccio  della Napoli Est.

Sepolvere in comattimento contro Roberto (foto: Marco Falco/ Sportcasertano.it)

Vittoria contestata, invece, per Arangione della Napoli Est su Merola. Il pugile napoletano, al secondo match, nonostante qualche colpo scorretto ed un richiamo è uscito alla distanza battendo ai punti Merola. Sconfitta, per Benoit. Il pugile colored ha avuto la sfortuna dela rottura del paradenti che gli ha provocato un richiamo ufficiale e difficoltà di combattimento. In più l’infortunio alla spalla sinistra si è fatto sentire sul finire del match. Vittoria meritata, però, per Novi della Thunder. Negli altri due incontri in programma Slamami (Napoli Est) ha battuto Parlato (Thunder) e Coppola (Thunder) ha battuto Napolitano (Napoli Est). Sono intervenuti alla riunione il presidente della FPI Campania, Raininger, il campione Giuseppe Perugino, il Sindaco di San Prisco D’Angelo e l’assessore alla Cultura Abbate.