MONDRAGONE, IL SOGNO CONTINUA! La juniores batte in trasferta la FC Avellino

La Juniores del Mondragone

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Ancora una volta la Juniores del Mondragone sfodererà una prestazione perfetta espugnando lo stadio “A. Roca” di San Tommaso con il punteggio di 1-2. Una gara che ancora una volta dimostra tutto il carattere e la personalità trasmessa da mister De Meo ai ragazzi che portano a casa la qualificazione nonostante le numerosissime assenze, mancavano infatti capitan Di Lorenzo, Di Stasio, Mazzone, Di Nardo, Taglialatela e Vallario, quest’ultimo vittima di un brutto infortunio settimana scorsa nella gara con l’Afro Napoli, ma il Mondragone quest’oggi si è dimostrato più forte di tutto e tutti. A scendere in campo nella linea a 4 davanti a Cioce ci sono Luongo – Piscitelli – Ciano – Buonocore. A centrocampo ci sono Preka, Esposito e Fulco, gli esterni sono Aversano, oggi capitano, e Viola. Il riferimento offensivo è Ripici. L’avvio è shock per il Mondragone che dopo nemmeno un 30 secondi si trova già in svantaggio costretto ad inseguire. La reazione però è da grande squadra con il Mondragone che inizia a spingere per ribaltare la partita. Al minuto 11’ è già 1-1, punizione di Esposito che viene deviata da un giocatore dell’Avellino con il pallone che si infila all’incrocio. Dopo il gol la gara diventa ancora più avvincente, si lotta su ogni pallone con grande agonismo alla ricerca del nuovo vantaggio. Si va negli spogliatoi con il punteggio di parità. Comincia la ripresa e nella prima parte di gara regna ancora l’equilibrio che si spezza quando mister De Meo lancia nella mischia Fiorelli, un attaccante, al posto di un centrocampista, mossa che si rivelerà decisiva per i fini del match. Da quel momento infatti il Mondragone prende completamente in mano le redini del match iniziando a spingere e a creare occasioni da rete. All’11’ Ripici scende dalla destra e serve Esposito che si porta la palla sul destro e calcia a giro con il pallone che esce di un nulla fuori. Al 16’ grande cavalcata di Luongo che viene stesso al limite dell’area, la mattonella ancora una volta è quella di Aversano che come settimana scorsa calcia con il mancino e mette la palla all’incrocio. Esulta tutta la panchina per un vantaggio più che meritato. Al 27’ il Mondragone ha una grossa opportunità per chiudere la partita, su cross perfetto di Fiorelli arriva Ripici che di testa però manda alto di pochissimo. Nel finale i padroni di casa tentano l’arrembaggio ma sbattono sul muro granata che si difende con ordine senza mai rischiare nulla. Dopo 4’ di recupero è festa granata. Una vittoria di grande cuore e personalità che lancia i granata al prossimo turno dei playoff. Venerdì nei sorteggi il Mondragone conoscerà il proprio avversario degli ottavi, nel frattempo il Mondragone si gode una festa più che mai meritata!