A bocce ferme..

Quali sarebbero gli accoppiamenti, in ottica post-season, se la regular season si fosse conclusa domenica scorsa?

Proseguiamo col nostro ‘giochino®’ dedicato al “Toto Play-Off”.
E’ un esercizio che piace, e ci piace rispolverare ogni tanto.
Come si legge dalla griglia preparata da Cesare Dichiara, se il torneo si concludesse alla 25^ giornata di campionato LNP serie B, la nostra prima avversaria sarebbe la Virtus civitanova.

La squadra marchigiana, in forza al girone C, occupa l’ottava posizione: l’ultimo piazzamento utile. Ad oggi presenta una sostanziale parità tra canestri fatti e subiti. Ma con due partite in meno, a causa dell’autoesclusione della V. Basketball Lamezia.
Rispetto alla Juve Caserta, sconta una media partita di circa 15p.ti in meno realizzati (365 tot.). Segna circa 73 punti a gara e ne subisce più di 73. La JuveDecò, invece, oltre a segnare di più riesce a tenere le avversarie -mediamente- sotto i 70 punti. Al tiro, noi concediamo appena il 28% da ‘3’, mentre Civitanova il 33% da oltre l’arco.

Nel rapporto palle perse/recuperate, la JCe mantiene un interessante vantaggio: almeno quattro palloni in più da giocare, e negli assist il vantaggio arride i casertani: due in più a gara.
Anche nelle “situazioni di rimbalzo”, i numeri danno ragione ai Bianconeri, capitalizzando coefficienti di efficienza e sbilanciamento piuttosto incoraggianti.
Insomma: ci sono tutte le premesse -ripetiamo, PREMESSE- e promesse, per superare il primo turno. Però, come ha recentemente spiegato Coach Ponticiello: nei play-off i numeri non sono tutto.
Statistiche, ritmi, paradigmi, cambiano completamente, lasciando spazio ad altri fattori come pressione, ‘profondità’ di gioco etc…

Ma diciamoci la verità: la vera preoccupazione, al di là delle insidie dal girone C, hanno un nome e cognome: Viola, Virtus Arechi Salerno e/o equipollenti; a seconda di chi si qualificherà, oltre le suddette, sarà una lotta dura e sfibrante. Perché, sempre citando le parole di Ponticiello: «[..] Il girone D vive una dimensione completamente differente rispetto agli altri 3; con una regular season che, per impegno, durezza e competitività, è del tutto anomala per l’intero universo della B…»

Dunque, non resta che farsi trovare il più possibile ‘solvibili’ alla scadenza. Prego, sipario!!!

Carmine Covino