Continua l’ascesa della Livio Tattoo Basket Succivo: battuta Acsi Avellino

La Livio Tattoo Basket Succivo batte una coriacea Avellino con un grande finale di partita. Agli irpini non basta un’ottima prova che li vede duellare con i padroni di casa fino al suono della sirena.

In assenza del big man Capuano e del capitano del turno precedente Sasso, coach Cupito schiera Acanfora e Sannino sotto canestro mentre sul perimetro si affida a Speranza, Fiore e Bocciero Rosario. Partenza dalle polveri bagnate per entrambe le squadre: i lunghi di Succivo vanno subito a segno (contributo fondamentale di Acanfora con una doppia doppia da 23 punti e 10 rimbalzi; Sannino sigla il canestro della sua partita nel primo quarto) ma gli esterni non trovano la retina con facilità. Nel secondo parziale, la partita cambia volto: gli atleti di entrambe le squadre fraternizzano con i canestri del “Pala Papa” confermando questo trend per i restanti parziali. Al riposo lungo Succivo prevale di un soffio sugli irpini: 30-29.
Nella ripresa gli uomini di coach Cupito cominciano con ben altra intensità rispetto al primo tempo: Fiore (28 punti per lui, la maggior parte dei quali segnati in un grande secondo tempo) e Acanfora trovano la retina con facilità mentre nella metà campo difensiva Bocciero R. (2 punti con una presenza significativa nella manovra succivese), Esposito (6 punti frutto di viaggi in lunetta indispensabili per la vittoria) e Capitan Cirotto (2 punti e 12 rimbalzi frutto di un lavoro straordinario sotto le plance) si fanno sentire bloccando le conclusioni degli irpini. Il vantaggio degli atellani comincia a diventare preoccupante per gli ospiti aggirandosi sulla doppia cifra ma Acsi Avellino non demorde: gli irpini non solo riacciuffano la partita alla fine del terzo parziale ma vedono addirittura un vantaggio nell’ultimo quarto. Nel momento clou, le mani degli uomini di Cupito non tremano: il playmaker Speranza (doppia doppia per lui da 12 punti e 10 assist) riesce a dettare i tempi offensivi in modo eccelso non rinunciando a mettersi in proprio realizzando canestri importanti, Esposito impone la sua fisicità sui pari ruolo e Fiore segna un paio di canestri di pregevole fattura che allontanano l’incubo del sorpasso irpino: vince Succivo a pochi secondi dalla fine.

Il dirigente responsabile Raffaele Pomponio interviene a fine partita:”Abbiamo sofferto contro una squadra che ha disputato una grande prova, ma fa piacere notare che nonostante assenze importanti e una serata complicata, riusciamo comunque a vincere conquistando 2 punti che valgono tantissimo ai fini di una classifica sempre più lusinghiera. Complimenti al nostro coach Cupito e al nostro gruppo che sa resistere e che ci sta regalando vittorie su vittorie”