Primo acuto del Volturno che vince e convince contro la Roma Vis Nova

L’esultanza di Sara Bergamo

Il Volturno vince e convince. Alla terza giornata di campionato, nel girone Sud di A2 femminile di pallanuoto, le gialloverdi centrano il primo successo stagionale battendo all’impianto del Parco Urbano di Santa Maria Capua Vetere la Roma Vis Nova con il risultato di 11-4. Una vittoria netta frutto di una partita, forse la migliore degli ultimi anni, in cui le ragazze di coach Napolitano hanno sbagliato poco e sono state attente anche tatticamente. Difficile trovare qualcuna che non abbia giocato bene tra le sammaritane. Basti pensare che sono andate a segno ben 8 giocatrici di movimento su 12 a referto. Unica pecca: aver concesso troppe controfughe alle romane.

Alessia Fatone scatenata contro la Vis Nova

Torna in panca Napolitano dopo l’influenza, mentre in calottina rossa c’è solo Stellato (autrice di un’ottima prestazione). Ad aprire le danze con un bellissimo gol sono le ospiti con la schiacciata al volo di Flavia Muccio in avvio. Sembra il solito Volturno sprecone in attacco e distratto in difesa, ma a 2’52” dalla prima sirena Sara Bergamo sfrutta la superiorità sotto misura e pareggia i conti. Il Volturno chiude in vantaggio grazie alla rete di Sara Monaco (atleta in crescita esponenziale), precisa dalla distanza. Nel secondo parziale Fatone su assist di Palmiero e ancora una volta la Bergamo (gol fotocopia del primo) in power play segnano il +3 al cambio vasca (4-1 Volturno).

 

Cinzia Stellato protagonista dell’incontro

Il terzo tempo vede subito la Vis Nova accorciare con una bordata della Angiulli (palo-rete), ma le locali ritrovano il +3 grazie ad una palomba di Anastasia Riccio. A questo punto la squadra di coach Carapella molla un po’ ed il Volturno allunga con una perla in superiorità di capitan Pellegrino (che beffa tutti con una mezza finta da posizione 1) e con Llacja in controfuga (7-2). A questo punto le capitoline cercano di ritornare sotto con un rigore di Angiulli e una mezza beduina, dopo una carica, di Fortugno (bel gol). Napolitano richiama alla calma dopo l’espulsione definitiva di Masciandaro e Chiara Zito trova un pallonetto vincente per l’8-4. Risultato col quale si entra negli ultimi 8 minuti di gara. Nell’ultimo quarto Stellato chiude ancora una volta la porta (nell’arco della gara ha salvato almeno 6 occasioni nitide per le avversarie), in attacco le sammaritane sbagliano qualcosa di troppo ma arrivano le reti di Palmiero in superiorità e la doppietta di Alessia Fatone, entrambe in controfuga e con freddezza. Le ragazze combattono fino all’ultimo pallone giocato e si godono gli applausi convinti dei tanti presenti sugli spalti (tra cui tante ex giocatrici gialloverdi). Sale così a 3 punti in classifica il Volturno che abbandona l’ultimo posto.

 

VOLTURNO-ROMA VIS NOVA  11-4

(2-1, 2-0, 4-3, 3-0)

 

VOLTURNO: Stellato, Palmiero 1, Vitale, Monaco 1, Zito 1, Pellegrino 1, Bergamo S. 2, Genzano, Riccio 1, Masciandaro, Di Grazia, Fatone 3, Llacja 1. All. Napolitano

ROMA VIS NOVA: Riccardi, Contu, Cimalacqua, Perazzetti, Maggi, Lollobattista, Fortugno 1, Lomonte, Gilardi, Muccio 1, Di Marcantonio, Angiulli 2 (1r), De Luca. All. Carapella

ARBITRO: Lepre R. di Napoli

Superiorità: Volturno 4/8; Roma Vis Nova 1/8 + 1/1 rig.

Note: espulsione definitiva per Masciandaro (V) a 3’11” del 3T.

Sprint: 4-0 Volturno

Spettatori 100 circa.