Casagiove battuto, il Marcianise fa un passo verso i quarti di Coppa Italia

L’esultanza del Marcianise

Va al Marcianise l’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia Promozione. 4-2 con rimpianti da una parte e dall’altra. I padroni di casa nel momento clou spengono la luce e lasciano campo agli avversari che dal canto loro falliscono un rigore sul 3-1. Il discorso qualificazione resta sulla carta aperto anche se al Casagiove servirà vincere con tre gol di scarto, impresa non da poco.

Primi trenta minuti di gran calcio da parte dei marcianisani nonostante il buon approvino degli avversari. Il Casagiove si presenta dopo sei minuti con un tiro di Conte che Di Caprio blocca senza problemi. Al primo tentativo biancazzurri in vantaggio: Polverino atterra Parente in area ed è rigore. Sul dischetto si presenta Famiano che spiazza il portiere e Marcianise in vantaggio. Il raddoppio al 26’ ancora di Famiano che ringrazia la sponda di Parente (assist di Perfetto) e dopo aver dribblato l’estremo difensore fa 2-0. Gara in discesa per i padroni di casa che triplicano con Perfetto al 31’. Il numero sette con un tiro a giro dalla destra spedisce il pallone dove Polverino non può arrivare. La partita è saldamente in controllo dei casertani che però rallentano il ritmo. Il Casagiove trova allora con Pispico il gol su rigore. Contatto dubbio tra Maietta e Setale e per il direttore di gara è penalty. Casagiove che continua ad attaccare e recrimina per un netto atterramento di Di Caprio sul peperino Setale. Stavolta il direttore di gara sbaglia e assegna un fallo in attacco. Gli animi si scaldano e dopo tre di recupero si torna negli spogliatoi.

Il gol di Parente

La ripresa si apre con un altro colpo di scena che può cambiare volto all’incontro. Pispico prova a superare Pucino in area, palla che sbatte sulla mano del difensore ed è rigore. Dal dischetto il numero dieci cerca la doppietta ma Di Caprio è bravissimo a neutralizzare la conclusione bloccando la sfera. La tensione aumenta, il Marcianise sfiora il gol con Parente al 61’ quando sugli sviluppi di un corner l’attaccante stacca più in alto di tutti ma la sfera è alta di mezzo metro. Sono le prove generali per il 4-1 che lo sigla proprio Parente. Famiano batte dalla sinistra e la punta con un preciso colpo di testa batte polverino. Il derby è virtualmente chiuso anche se il Casagiove continua a provarci. Sena be cambia un paio e Di Caprio neutralizza una staffilata di Ferrara rifugiandosi in angolo. Allegretta dall’altra parte angola troppo e palla a lato. Poi improvvisamente all’ottantanovesimo De Clemente tira fuori dal cilindro un tiro che Di Caprio non vede neppure partire. Finisce 4-2 con eccessive polemiche da una parte e dall’altra. Allegretta si becca un rosso al rientro negli spogliatoi per un diverbio con un avversario. Appuntamento a metà novembre per il ritorno.

Il rigore di Famiano

Marcianise: Di Caprio, Pucino, Portente, Maietta, Iovinella, Vertuccio, Perfetto (55’ Izzo), Gallo (74’(Cavallo), Parente, Famiano (74’ Conde), Allegretta. A disp. Famoso, Letizia P., Letizia D. All. Valerio

Casagiove: Polverino, Ragozzino, Donniacono, De Clemente, Varese, Ferrara, Di Maso, Criscuolo (60’ Matarozzi), Conte (70’ De Gennaro 88’ Perna), Pispico, Setale. A disp.Valenza, De Matteo, Savy, Perna, Suriano, Esposito. All. Sena

ARBITRO: Di Luca di Napoli

RETI: 17’ Famiano (rig.), 26’ Famiano, 31’ Perfetto, Pispico (rig.), 65’ Parente, 89’ De Clemente

AMMONITI: Setale, Perfetto, Ferrara, Criscuolo, Izzo, Varese, De Gennaro, Della Paoli, Pispico

ESPULSO: Allegretta a fine incontro