Real San Tammaro, domani debutto con il Club Amici di Luzzano: nuovi acquisti ed un “top” obiettivo

Il Real San Tammaro 2017-2018 (foto SpotCasertano.it)

SAN TAMMARO – Inizia ufficialmente la stagione del Real San Tammaro. Domani pomeriggio alle 15.30 la compagine del presidente Mario Valletta ospita allo stadio “Appio” di San Tammaro il Club Amici di Luzzano, nella prima giornata del girone C di Seconda Categoria. Per il secondo anno consecutivo, i tammaresi sono stati inseriti nel girone casertano-sannita e tenteranno in tutti i modi di ripetere gli ottimi risultati della passata stagione, con la promozione in Prima Categoria fallita solo nella finalissima contro l’Atletico Cerreto.

LO STAFF. L’organigramma societario viene presieduto da Mario Valletta, coadiuvato dal vice presidente Giovanni Piccirillo e dagli instancabili dirigenti Filomena Tessitore e Vincenzo Di Palma. Nella rosa a disposizione dell’allenatore Francesco Casertano sono stati confermati quasi tutti gli atleti della scorsa stagione, guidati dal capitano Antonio Valletta e dall’esperto Domenico Racioppoli. Diversi gli acquisti compiuti. In difesa firmano il talento classe 2002 ex Capua Gianmaria Migliozzi e Paolo Cicala, classe ’94 ex Marcianise, a centrocampo l’estroso Gennaro Errico, classe ’90 ex Vis Capua e H2O Riardo e Maksim Didenko, classe ’95 ex Real Maceratese, mentre in attacco l’esterno offensivo Danilo Corbo, classe ’98 ex Vis Capua, e Francesco Di Benedetto, classe ’99 ex Casapulla.

L’AUGURIO. Alla vigilia del debutto in campionato, il consigliere con delega allo sport del Comune di San Tammaro Francesco Della Monica carica la squadra: “Auguro buona fortuna alla società ed alla squadra per l’inizio del campionato. E’ il decimo anno consecutivo che San Tammaro è rappresentata da una squadra nei campionati FIGC, stiamo organizzando una festa per celebrare questo avvenimento. Ripartiamo dalla finale persa negli ultimi minuti l’anno scorso, davanti agli oltre 400 spettatori di San Tammaro. Ora l’obiettivo è di eguagliare, sperando di puntare sempre più in alto. Dopo tanti sacrifici e dicerie, andiamo avanti per la nostra strada”.

L’OBIETTIVO. Massima concentrazione per l’allenatore Francesco Casertano che afferma: “Innanzitutto ringrazio pubblicamente diversi calciatori che, nonostante le richieste di categoria superiore, hanno preferito restare a San Tammaro. Mi riferisco a Fabrizio Busico, Nicola Di Palma, Emanuele Longallo e Lino Palombi. Credo che ci siamo preparati per bene ma sappiamo che ripetersi è difficile. Nel girone ci sono corazzate come Virtus Gioiese, New Cales e Faicchio ed altre pericolose come Sant’Andrea del Pizzone, Cancello Arnone e Tonino Cisterna. Sono passati quattro mesi da quella maledetta partita, ora il rammarico è passato ma è ovvio che perdere una finale a quattro minuti è dura da digerire. Proprio per questo il gruppo è rimasto perché intende almeno ripetere il campionato scorso, con l’innesto di diversi calciatori importanti. Finalmente si parte”.