L’ultima volta ci ha pensato Padovan a far piangere il Catania

Stefano Padovan (Foto Giuseppe Scialla)

C’è grande attesa per la gara di domani al “Pinto”. La Casertana si confronta con l’altra big del girone, il Catania. Per le due squadre maggiormente accreditate alla vittoria finale sarà un match di una certa valenza. La Casertana regina del mercato, sino ad ora, non ha espresso appieno tutto il proprio potenziale. Le due sconfitte (esterne) in campionato e quella (interna) di martedì scorso in Coppa Italia dimostrano che per Fontana c’è ancora molto da lavorare. La squadra non ancora gioca da…squadra. Grandi individualità ma il gruppo deve ancora assimilare gli schemi ed il pensiero dell’allenatore. Il Catania, che sperava di essere ripescato in Serie B, ha saltato i primi tre turni e le ultime due gare le ha vinte entrambe. E verrà a Caserta con il chiaro intento di mostrare i muscoli e guadagnarsi le luci della ribalta a discapito proprio dei falchetti.

Ultimamente Casertana e Catania si sono affrontate 8 volte ed il bilancio è a favore dei rossoblù. Sono 4 le vittorie della Casertana contro le 2 degli etnei. Nello scorso campionato la Casertana vinse sia all’andata (nel mese di settembre, al “Pinto”) con un gol di De Marco che al “Massimino” con Padovan che realizzò una doppietta nei primi 13 minuti di gioco. Accorciò le distanze Fornito. L’ultimo successo del Catania risale a dicembre di due anni fa. Al “Massimino” fu Mazzarani a decidere l’incontro.