Presentato il Memorial Perugino, stasera si combatte a San Prisco con Italia e Spagna

I pugili durante la conferenza stampa

Si è tenuta poco dopo le ore 12, al Comune di San Prisco, la conferenza stampa di presentazione del XVII Memorial Prisco Perugino che si svolgerà questa sera e domenica a partire dalle ore 20.30. La manifestazione pugilistica quest’anno vedrà salire sul ring anche atleti provenienti dalla Spagna. Proprio in extremis dalla federazione è giunto l’ok per un ‘dual match’ ufficiale tra la rappresentativa di atleti locali e non e pugili provenienti dalla Comunità Valenciana, la cui bandiera è stata portata con orgoglio assieme al vessillo nazionale dai pugili che saranno impegnati nella due giorni di combattimenti a San Prisco. Dopo le misurazioni di peso saranno 8 gli incontri che si disputeranno stasera sul ring di Via Agostino Stellato.

Sirine Charaabi e la sua sfidante Yoana Fecioru

Per i 60 kg donne Elite si sfideranno Sirine Charaabi della Tifata Boxe contro la 22enne Yoana Gerogiana Fecioru, nei 57 kg youth Eugenio Fatone della Tifata Boxe farà l’esordio internazionale contro Ignacio ‘Nacho’ Benlloch, nei 60 kg Senior Matteo Tessitore, fresco bronzo agli assoluti nazionali, sempre del ‘Team Perugino’ affronterà il pari peso Manuel Mateo, per la categoria 64 kg Elite Izan Frias si batterà con Francesco Splendori delle Fiamme Oro. Nei 69 kg Karim El Idrissi sarà di fronte a Sauro Baccei (Filippella Boxe Roma) ma anche Stefano Devizia della Sannio Boxe contro Jesus Hernandez.

 

 

 

Giuseppe Perugino

L’idolo di casa, Giuseppe Perugino (Fiamme Oro e samprischese doc che festeggerà il suo 101 esimo match) affronterà nei 75 kg Mohamed Bogonham. Per lui sarà il terzo match contro uno spagnolo. Nei 78 kg, infine Luigi Feola, Sannio Boxe, affronterà Josè Traicovich. Nella giornata di domenica, invece, al posto di Splendori e Feola combatteranno Donato Cosenza e Giovanni Turboli.

La presentazione del Memorial Perugino si è tenuta nella sala giunta del Comune di San Prisco alla presenza del vicesindaco Domenico Carrillo, che ha accolto gli atleti spagnoli, cimentandosi con la lingua iberica e l’assessore allo sport Antonio Morgillo che ha posto l’accento sul lavoro svolto negli ultimi 40 anni dalla Tifata Boxe. Intervento importante anche di Biagio Zurlo tecnico federale FPI, che ha ricordato come sia stato all’angolo come secondo del compianto Prisco per eventi mondiali, ma anche dei fratelli Antonio (alle Olimpiadi di Atlanta ’96)  e Claudio (al mondiale di Houston) ed infine di Giuseppe Perugino con l’Italia Thunder.

 

 

Gli allenatori spagnoli Lopez e Amado

La delegazione spagnola composta dai maestri della Federacciòn Valenciana de Boxeo, Eduardo Lopez e Cristian Amado, hanno ringraziato l’organizzazione per l’accoglienza e per l’opportunità offerta agli atleti che parteciperanno con piacere alla festa per l’ex campione scomparso, ma anche per i 40 anni di attività della Palestra tifatina. Dopo l’incontro in Comune, aperitivo e ritorno in hotel per gli atleti ospiti e alle 20.30 tutti sul ring per la presentazione e l’inizio degli incontri.

 

 

 

Il Maestro Giuseppe Perugino