Merola si conferma pilastro del Napoli Beach Soccer: “Siamo pronti per sederci al tavolo delle grandi, l’assegnazione della tappa…

Tommaso Merola con la maglia del Napoli Beach Soccer

NAPOLI – Protagonista assoluto con la Maddalonese Calcio 1919, il numero 1 del Napoli Beach Soccer, Tommaso Merola, sarà uno dei sicuri protagonisti di questa calda estate 2018 degli azzurri, che vedrà la squadra di Sannino & Co. impegnata nel girone B della nuova Serie A, con le ultime 3 giornate che saranno giocate “in casa” al Varca d’Oro, dal 27 al 29 luglio 2018: sede che prevederà anche le finali nazionali della Serie B di Beach Soccer, evento che assegna così la promozione dalla serie cadetta alla massima serie di Beach Soccer. Al Varca d’Oro verrà allestita per l’occasione una Beach Arena da 750 posti a sedere, ospitando una manifestazione che manca dal territorio campano da più di 10 anni, alla quale la società partenopea stava lavorando da più di un anno, segnando così la piena intenzione di rendere il territorio campano protagonista di uno degli sport estivi più amati e competitivi d’Italia e non solo.

Il progetto Napoli Beach Soccer è ad un ulteriore step – afferma Merola – l’assegnazione della tappa come la campagna acquisti fatta fino ad ora, con l’annuncio di nomi importanti, la dicono lunga sulle ambizioni della squadra, credo che siamo pronti per sederci definitivamente al tavolo delle grandi e per farlo avremo anche bisogno del nostro pubblico nella tappa in casa, voglio la Beach Arena piena in ogni ordine di posto”.

I buoni propositi per la società azzurra quindi sembra portare a pensare in una grande stagione, anche se questa si presenterà in un nuovo format, con la coppa Italia che si disputerà al centro delle tappe del campionato e nuove location da scoprire (tappa di Cagliari n.d.r) “L’ingresso della tappa di Cagliari mi lascia piacevolmente sorpreso, è sempre bello girare l’Italia e portare in alto il nome del Napoli, mi sorprende l’assenza della tappa di Terracina dal campionato di Serie A – continua Merola – mentre per il nuovo format non sono convinto al 100%, per me la coppa Italia deve esser fatta prima del campionato, per dare la possibilità a tutte le squadre di poter testare la squadra in un primo vero impegno”.

 UFFICIO STAMPA NAPOLI BEACH SOCCER