L’Albanova fallisce il primo match-point, il Gladiator non regala niente al “Piccirillo”

Primo match point fallito dalla capolista Albanova che non riesce a battere il Gladiator e quindi è rimandata la festa per la promozione in Eccellenza. A tre giornate dalla fine, la compagine di mister De Stefano conserva un vantaggio di 8 punti sul Villa Literno. Il tecnico Motta deve rinunciare al capitano Silvestro fermato dal Giudice Sportivo e all’attaccante De Falco, ancora alla prese con un problema muscolare. Passando alla cronaca, al 5′ fallo laterale battuto da Aliperta, la palla finisce sui piedi di Maturo che tira debolmente tra le braccia di Ciontoli, con la difesa locale ferma. Pochi minuti e l’Albanova si porta in vantaggio. Lancio di Folliero per De Simone il quale serve nello spazio Nucci che non sbaglia, realizzando il suo ventesimo centro in campionato. Al 20′ arriva la replica del Gladiator, Majella da punizione serve Scippa, ma la palla termina abbondantemente a lato. Sette giri di lancette e l’Albanova ancora pericolosa con una rimessa laterale battuta da Aliperta, Nucci allunga di testa sui piedi di De Simone ma la palla è facile preda di Ciontoli. Al 30′ i nerazzurri recriminano per un rigore non fischiato. Amoroso aggancia Majella in area, ma l’arbitro lascia correre. Passano due minuti, dopo una serie di rimpalli, Perna supera Botta entra in area ci prova a giro, ma è grande la risposta di Ciontoli. Pochi secondi dopo, Majella serve nello spazio Iodice ma il classe 98 nerazzurro tira debolmente tra le braccia di Capocelli. Al minuto 39 scambio Maturo – Nucci, il n° 4 ospite entra in area viene contrastato da Scippa, Maturo davanti a Ciontoli ci prova con un pallonetto ma la sua mira è imprecisa. Dopo 1′ di recupero termina la prima frazione di gioco. Nella ripresa occasione per l’Albanova al 59′ con una punizione di Simonetti, la palla viene deviata e spiazza tutti, per poco manca l’aggancio vincente Nucci con la palla che esce di poco a lato. Al minuto 64, punizione di Majella due uomini del Gladiator a terra, ma il sign. Savino lascia correre. Al 70′ Guglielmo per Simonetti ma la sua conclusione è debole. Tre minuti dopo, tiro di Maturo dalla distanza con l’aiuto del vento prova ad impensierire Ciontoli, ma l’estremo difensore del Gladiator in due tempi blocca la sfera. Cinque giri di orologio e i nerazzurri pareggiano i conti. Picozzi serve nello spazio Botta che in versione assist man serve Coppola che anticipa l’avversario e tira, Capocelli prova ad intercettare la palla ma non ci riesce. Per Coppola è il secondo gol con la maglia del Gladiator. Poco dopo, angolo pericoloso dell’Albanova, ma Nucci spreca. Al 87′ Guglielmo tira debolmente tra le braccia di Ciontoli. Super Ciontoli al 90′ su Folliero dribbla due avversari ma l’estremo difensore nerazzurro abbassa la saracinesca. Vengono segnalati 4′ di recupero ma non bastano all’Albanova che porta a casa un solo punto.

GLADIATOR – ALBANOVA 1-1

GLADIATOR: Ciontoli, Buonanno, Botta, Desiato (75′ Gallo), Di Chiara, Scippa, Iodice (58′ Coppola), Gelotto, Errico, Picozzi, Majella. Allenatore: Motta

ALBANOVA: Capocelli, Carezza, D’Ambra, Maturo, Aliperta, Amoroso (82’Traore), Simonetti, Folliero, Nucci, Perna (61′ Guglielmo), De Simone (82′ Fedele). Allenatore: De Stefano

ARBITRO: Savino di Torre Annunziata

RETI: 9′ Nucci, 78′ Coppola

NOTE: Spett. 150 circa. Ammoniti: Scippa, Majella, Gelotto, Errico (G), De Simone (A)