La Vitulatina e la rinascita di Monaco: l’ex attaccante della Casertana è tornato in gran forma



Monaco in azione (foto Giuseppe Melone)

VITULAZIOGennaro Monaco è tornato. Dopo qualche stagione sventurata e qualche infortunio di troppo, l’attaccante classe ’84 di Santa Maria Capua Vetere ha recuperato la sua forma migliore con la maglia della Vitulatina, club attualmente sesto nel girone B di Prima Categoria con cui ha iniziato la nuova avventura sin da settembre. Per alcuni mesi il peperino, reso celebre dalle esperienze con la Casertana, aveva fatto perdere la propria traccia dai radar per guai fisici, poi dall’estate del 2017 si è rimesso in carreggiata, svolgendo un duro lavoro per perdere qualche chiletto di troppo.

IL RITORNO. Tuttavia la cattiva sorte non gli ha dato tregua ed anche in preparazione un problema al polpaccio ne ha rallentato il rientro. Ma Gennaro Monaco non si è fermato, ha lavorato sodo ed oramai fa presenza fissa da numerose domeniche. Una condizione che va migliorando e che gli sta regalando prestazioni positive, come quella di sabato ad Airola in cui ha segnato il suo secondo sigillo stagionale. L’allenatore Massimiliano Merolillo ed i dirigenti Michele Di Gaetano, Angelo Petriccione ed Angelo Zuppa sono contenti di poter contare su di lui, all’interno di un reparto avanzato ben collaudato, formato da Antonio Gheremedin, Alessio Massaro e Salvatore Faenza, che sta godendo dei suoi assist e dei suoi dribbling ubriacanti. E’ lui l’arma in più della Vitulatina nel rush finale che si prevede sarà incandescente.