A Napoli il raduno della Delegazione regionale Campania e Basilicata Fibs

Nella giornata di domenica 17 dicembre, la città di Napoli ha ospitato il raduno della Delegazione regionale Campania e Basilicata della Federazione Italiana Baseball e Softball. Il primo dopo la nascita dei progetti LAB, leghe amatoriali e sviluppo delle realtà sportive nelle aree periferiche. Cambiamenti che hanno apportato benefici a tutto il movimento locale e favorito la crescita di nuove realtà sportive sul territorio.

La giornata voluta da Giuseppe Mele, con il supporto per la logistica e l’organizzazione di Delia Evangelista in forza al Napoli Baseball Softball, intitolata “Dal diamante alla pizza” ha visto la partecipazione dei rappresentati delle realtà presenti sul territorio.

L’evento ha visto la partecipazione di Pietro Iannucci, referente per i progetti scuola della Delegazione Regionale Campania Basilicata FIBS, Francesca Seguella, più volte campionessa d’Italia di Softball e di Renato Ciampa, fondatore del Napoli Baseball nel 2003. La location prescelta per la prima riunione partenopea del Baseball è stata la pizzeria “Concettina ai Tre Santi” in via Arena alla Sanità nel quartiere di Napoli che diede i natali al grande Totò, in cui coccolati dall’ospitalità e dalla grande disponibilità di Ciro Oliva, si è discusso di progetti futuri, trascorrendo una giornata all’insegna di una passione comune che, federazione e società, stanno trasformando in attività sportivo-ricreative in tutta la regione.

Il Napoli Baseball Softball del presidente Marco Galdiero ha fatto da padrone di casa di un evento che ha delineato anche una serie di attività in agenda, come quello della creazione di una Lega del Sud che vedrebbe coinvolte anche realtà di Puglia e Calabria, oltre alla diffusione dello sport nelle scuole e nelle aree più disagiate, con programmi di coinvolgimento per bambini e attività seniores. Ne è un esempio il progetto Liternum di Pasquale Cuccurullo, che a Lago Patria, frazione di Giugliano, al Fondo Italia dà spazio a bambini e bambine che vogliono avvicinarsi al baseball tramite il Wiffleball, una sua variante indoor adatta ai   più piccoli. Ricordiamo che il Fondo Italia nasce da un bene sequestrato alla camorra, per cui si è saputo creare un attività di riscatto mediante i bambini e lo sport grazie alla disponibilità del gestore Antonio Arzillo.

Prossimi appuntamenti della Delegazione Regionale Campania Basilicata FIBS, nel mese di gennaio, sono il corso di Educatore Sportivo previsto per  sabato 20 a Salerno,  i futuri concentramenti a Carney Park di Pozzuoli, che il 13 dello stesso mese ed il 3 febbraio prevede un round robin fra le principali squadre della regione e diverse selezioni americane, eventi quest’ultimi organizzati da Gerry Troiano e Laura Di Marzo, referenti della Locale Base militare Nato. Insomma il primo tassello per un progetto ambizioso e che punta a rilanciare il gioco del batti e corri in Campania e Basilicata è stato messo, le basi sono solide e la speranza è quella di continuare al meglio il lavoro, con l’aiuto degli organi federali nazionali, con cui è già previsto un incontro per le prossime settimane, con il Presidente Andrea Marcon che farà visita alle varie squadre locali e ne ascolterà problematiche, sogni, ambizioni e progetti futuri.