Antonio Dimatera cuore rossoblù: “Legame indissolubile con città e tifosi. La dirigenza può fare grandi cose. Il Bisceglie? La Casertana ha qualcosa in più”

Antonio Dimatera in azione (Foto Giuseppe Scialla)

Il doppio ex di Casertana-Bisceglie è l’attaccante Antonio Dimatera che è intervenuto lunedì pomeriggio a Radiocasertanuova nel corso di ‘Alè Casertana’. “A Caserta sono legato in maniera particolare – ha detto. Fu una stagione calcistica fantastica grazie a persone straordinarie che incontrai. Se avessimo avuto l’attuale dirigenza della Casertana avremmo sicuramente vinto il campionato”.

Il presente dice che i falchetti sono in piena zona playout ma l’attaccante è fiducioso: “La Casertana ha giocatori di grande qualità ed esperienza. E non dimentichiamoci che in casa ha qualcosa in più perché ha tifosi eccezionali e sinceramente io mi posso considerare un tifoso della Casertana perché quei colori non li potrò mai dimenticare. Ho un legame fortissimo con la città e la tifoseria”.

Antonio Dimatera (Foto Giuseppe Scialla)

Lui è pugliese e segue da vicino le vicende del calcio locale e sul Bisceglie ammette: “Bisceglie è una società organizzata che ha sempre puntato a vincere, ma non è la Casertana e lo dico non perché sono di parte. Ha qualcosa in più e lo dico con orgoglio: leggo e sento parlare benissimo di questa dirigenza, di un presidente che trasmette amore e grande passione. Avere un presidente così è bellissimo, è un valore aggiunto. Si sono avvalsi della collaborazione di Clemente Santonastaso che conosco personalmente ed hanno scelto il meglio. Loro puntano tantissimo sui giovani, io stravedo per la linea verde e su questo argomento con me sfondano una porta aperta. Non a caso hanno fatto esordire già diversi giovani interessanti come Santoro di cui se ne dice un grande bene”.