Il Villa di Briano tuona, il vice presidente Della Volpe: “Siamo stanchi delle ingiustizie nei nostri confronti”

Il vice presidente del Villa di Briano Giuseppe Della Volpe

Il Villa di Briano nonostante il momento positivo, quattro vittorie di fila ed il terzo posto in classifica, tuona per alcuni episodi e responsabilità attribuite ingiustamente alla società rossoblù, ormai stanca di queste decisioni. A fare il punto della situazione ci pensa il vice presidente della compagine brianese Giuseppe Della Volpe.

L’EPISODIO. Domenica sera al termine della partita tra Campania Fuorigrotta e Villa di Briano al termine della partita si sono vissuti attimi concitati che il dirigente rossoblù racchiude in sintensi: “Domenica scorsa siamo stati a Pozzuoli al “Green Sport” a giocare contro il Campania Fuorigrotta, accoglienza ottima da parte della squadra di casa, e quasi alla fine della partita il loro numero 9 continuava a punzecchiare il nostro numero 5 che da persona intelligente non ha reagito. A fine partita, mentre tra le due squadre ci scambiamo i complimenti, vicino agli spogliatoi il numero 9 locale ha continuato ad ingiuriare il nostro numero 5 che ha invitato il calciatore di casa a rientrare negli spogliatoi. Dopo questo il numero 9 locale è entrato ne nostri spogliatoi aggredendo il nostro tesserato, alla presenza anche dell’arbitro che ha sentito e visto tutto e di due commissari di campo che hanno scritto un cosa diversa rispetto ai fatti realmente accaduti. Solo il nostro intervento e quello della squadra di casa, che ha portato via il proprio tesserato, ha fatto si che la situazione non degenerasse. Dopodiche’, come se non bastasse, alcuni tifosi locali volevano entrare negli spogliatoi ed ancora una volta l’intervento della compagine di casa ha calmato la situazione. In tutto ciò noi che abbiamo subito tutto questo ci vediamo multati di 60 euro con il nostro numero 5 squalificato per 4 giornate mentre all’altro tesserato, capitano della squadra di casa, che ha avuto un comportamento gravissimo, è stata inflitta una squalifica di cinque giornate, questo a dimostrazione di un metro di giudizio non equo da parte degli organi competenti. Purtroppo dall’anno scorso così come accade anche dall’inizio di quest’anno, vedi la seconda partita a Falciano dove siamo stati puniti per colpe non nostre, stiamo subendo una serie di ingiustizie. Visto che in questi episodi siamo la parte lesa è giunto il momento di dire basta. Noi se in passato abbiamo commesso qualche errore abbiamo ammesso le nostre colpe e pagato le conseguenze, ma adesso non accettiamo più che si vada avanti con queste decisioni assurde nei nostri confronti nel momento in cui ci vediamo inflitta una multa di cui ci chiediamo ancora il perchè, visto che il nostro tesserato non ha reagito alle provocazioni, ed una squalifica di quattro giornate al nostro calciatore che non ha fatto nulla”.

MOMENTO POSITIVO. Passando al lato sportivo i rossoblù sono reduci da ben vittorie nelle ultime 4 partite: “Vincere fa sempre bene. Eravamo consapevoli di non essere quelli delle prime due partite anche se il pari con il Real Lusciano, squadra candidata alla vittoria finale, ci può stare. A Falciano abbiamo perso su rigore contro una compagine che anche se non è tra le favorite ha comunque a disposizione risorse importanti visto che in rosa ci sono calciatori di categoria superiore. Inoltre abbiamo giocato tutto il secondo tempo con un uomo in meno causa l’espulsione di un nostro tesserato. Le quattro vittorie consecutive sono merito dei ragazzi che si sono messi a disposizione della società e del mister”.

DERBY. Infine un pensiero sul derby con il Sacro Cuore Cancello Arnone: “Sabato mi aspetto una partita molto combattuta perchè il Sacro Cuore all’inizio dell’anno con gli innesti che aveva fatto era una delle candidate a far bene, anche se adesso la posizione in classifica non rispecchia il vero valore della rosa. Di fronte ci ritroveremo sicuramente una squadra vogliosa di riscatto visto che è reduce da due sconfitte consecutive e che vorrà dimostrare che quella non è la sua posizione di classifica. Dal nostro punto di vista dobbiamo affrontare la gara così come abbiamo fatto nelle ultime uscite per cercare di portare a casa 3 punti che significherebbero veramente tanto in chiave play-off. Giochiamo davanti al nostro pubblico e ci teniamo a far bene. I I tifosi sono legati alle vittorie, noi al momento siamo 3^ e speriamo sabato ci sia una bella cornice di pubblico che ci possa spingere alla vittoria”.