E’ tornato De Falco, l’arma in più del Villa Literno: “Lotteremo fino alla fine per la società ed i tifosi. Gladiator? Si sente nell’aria che…

Carlo De falco

VILLA LITERNO – Una sua magia su punizione ha fatto saltare il banco a Casamarciano. Quando mancavano pochi minuti al triplice fischio, Carlo De Falco ha cacciato dal cilindro una traiettoria per palati fini che ha scavalcato la barriera e ha fermato la sua corsa nel sette, alla sinistra del portiere avversario De Riggi che fino a quel momento era stato insuperabile. Dopo ottantasette minuti il muro napoletano è caduto e l’estroso attaccante classe ’91 ha potuto manifestare tutta la propria gioia, esultando vivacemente con i propri compagni di squadra e con i tifosi accorsi in massa da Villa Literno.

ALL’ULTIMO RESPIRO. Il Carlo De Falco tanto apprezzato in Serie C2 con Neapolis e Campobasso sta tornando e sabato è arrivato un segno premonitore, il terzo goal con la maglia biancorossa: “Pian piano sto prendendo la giusta forma. Il campionato è difficile, ed infatti domenica abbiamo vinto all’ultimo respiro contro il fanalino di coda Casamarciano che ci ha messi in difficoltà. La punizione fa parte del mio repertorio e quando ho la possibilità ci provo. I tifosi? Ci sono vicini e ci fanno sentire importanti. La mia esultanza, dedicata a mio padre ed a mio figlio (entrambi si chiamano Umberto), è stata più grintosa perché ci aspettavamo tutt’altro a Casamarciano”.

SFIDA OSTICA. Così come altri compagni di squadra, tra cui Antonio Insigne e Raffaele Corace che tutt’ora sono ai box, l’ex goleador di Forza&Coraggio e Maddalonese è stato fermo per quattro partite per uno stiramento. Ma ora che il peggio è passato, non vede l’ora di dare una grossa mano al team di Pierfrancesco Ulivi, continuando anche nella sfida casalinga di domani alle 14.30 contro la Viribus Somma: “Il Villa Literno è un’ottima piazza. E’ una società seria, in cui si sta bene. Domani con la Viribus Somma sarà dura, noi aspettiamo di portare i tre punti a casa. Tra poco si apre il mercato, penso che il Marcianise si rinforzerà a dicembre e sarà là con noi ed Albanova per la vittoria finale”.

IL GLADIATOR. Cittadino sammaritano e tifoso da sempre del Gladiator, con cui è cresciuto e con cui ha giocato sia in Serie D che Eccellenza, Carlo De Falco sta seguendo le vicende che riguardano il team della città dell’Anfiteatro. Secondo il suo parere la risoluzione dei problemi è vicina, così come lui spera: “Mi auguro che a breve si risolva tutto. Nel paese si sente nell’aria che finalmente può tornare il sereno. E’ importante perché, se dovesse accadere di nuovo il fallimento, sarebbe una mazzata per un club glorioso come il Gladiator”.