San Nicola pronto al debutto in campionato, mister Letizia carica l’ambiente: “E’ stato fatto un gran lavoro dalla società, contiamo di raccogliere quanto meritiamo”

Mister Letizia

Con la composizione dei gironi oramai nota e la diramazione dei calendari effettuata, tutto è pronto perché questa stagione 2017/2018 del campionato di Prima Categoria possa finalmente avere il suo inizio. Primo impegno stagionale che vedrà il San Nicola Calcio impegnato, proprio come era accaduto nello scorso campionato, agli ostici beneventani del Vitulano: l’appuntamento è quindi per questo Sabato, allo stadio “A.Clemente”. Prima però che il fischio dell’arbitro sancisca ufficialmente l’inizio delle ostilità, abbiamo chiesto al tecnico Antonio Letizia  di farci un po’ il suo punto della sua situazione sulla stagione che sta per cominciare e sulle aspettative che nutre nei riguardi della propria squadra.

Guardando la composizione del girone B di quest’anno, una cosa salta subito all’occhio: la netta preponderanza, rispetto al recente passato,  di squadre casertane. Come valuta questa cosa?

Credo che la provincia di Caserta, nel suo complesso, abbia finalemente raccolto i frutti dell’ottimo lavoro svolto nel settore giovanile da qualche anno a questa parte, ne viene di conseguenza che questo abbia reso possibile la creazione di un discreto bacino d’utenza nel quale è sicuramente più facile andare ad “arruolare” giovani che amano il calcio.

Quali ritiene possano essere le formazioni in pole position per disputare un campionato da protagonista? e quale ruolo crede possa recitare il San Nicola Calcio contro queste avversarie?

Sono molte le squadre che cominciano questo campionato con l’obiettivo conclamato di essere protagoniste. Penso, ad esempio, alla Pol.Volturno, ma anche il San Marco Vitulatino, l’Amorosi, il San Marco Ev., lo stesso Vitulano e sicuramente non sono da tagliar fuori a priori il Teano e le Aquile Rosanero. Per quanto riguarda la mia squadra credo che, assieme al ds Raffaele Solla, si sia fatto un ottimo lavoro in fase di costruzione, optando per calciatori di buon livello in relazione alla categoria. Dove possiamo arrivare, non saprei dirlo, ma il primo obiettivo resta la salvezza, da dover ottenere il prima possibile, per poter giocare con la testa libera da preoccupazioni. Ottenuto questo si potrà pensare in grande.

Causa girone a 17, la sosta natalizia sarà più breve del consueto (si scenderà in campo, infatti il 21 Dicembre e il 3 Gennaio), crede che questo fattore di novità possa influire in qualche modo nello sviluppo della stagione?

La riduzione della sosta natalizia non dovrebbe rappresentare assolutamente un problema per noi; basta programmare il lavoro nella maniera corretta. Nel calcio, come in qualunque sport, è questione di organizzazione e personalmente con il mister Vittorio Venale ci stiamo già organizzando per non farci trovare impreparati.

Come già successo per lo scorso campionato all’esordio il San Nicola ospiterà al “Clemente” il Vitulano: come valuta questo inizio? ed in generale qual è il suo giudizio di massima sull’intero calendario?

Per l’esordio non posso che augurarmi che il risultato sia lo stesso dell’anno scorso. Per il resto, ci dovremmo affrontare tutti prima o poi e non vedo come possano esserci calendari più o meno agevoli. Credo che dovremmo prepararci ad un campionato molto avvincente, ben più che negli scorsi anni.

Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare i miei ragazzi per l’impegno che ci stanno mettendo, con la promessa che lotteremo sempre contro tutti per un unico obiettivo, rispettando sempre e comunque gli avversari.

Stefano Casella