Fuochi d’artificio per lo Sporting Club San Prisco. Fusco: “Sette talenti approdati nei club professionistici, ora tante novità nella stagione appena iniziata”



Salvatore Marzano, Salvatore Fusco e Saverio De Crescenzo

SAN PRISCO – Estate sfavillante per lo Sporting Club San Prisco. A conclusione di una stagione piena di successi, la scuola calcio del responsabile Massimiliano Fusco è stata premiata del suo pregiato lavoro, con l’acquisizione di ben sette talenti da parte di società professionistiche. Dalla “cantera” sanprischese sono partiti ragazzi dal futuro assicurato, che faranno parlare di sé e che porteranno in alto il nome del club. La Casertana, club più prestigioso della provincia con la militanza pluriennale in Lega Pro, si è assicurata le prestazioni del centrocampista classe 2001 Giuseppe Mingione, del portiere classe 2003 Daniele Papale, del difensore classe 2003 Daniele Gentile e dell’attaccante classe 2003 Stefano Iannotta. Altri tre atleti hanno spiccato il volo verso la Serie A, accasandosi al Benevento: si tratta dell’attaccante classe 2004 Salvatore Marzano, del difensore classe 2004 Saverio De Crescenzo e dell’attaccante classe 2005 Salvatore Fusco, figlio d’arte di Massimiliano.

IL PREMIO. Da sempre punto di riferimento del calcio giovanile in Terra di Lavoro, con un serbatoio che sforna talenti uno dopo l’altro, lo Sporting Club San Prisco è stato adocchiato, in questi sei anni di attività, dagli osservatori di settori giovanili che hanno segnalato e condotto al trasferimento la bellezza di dodici promesse. E questa attenzione particolare genera la soddisfazione di Massimiliano Fusco: “La mia scuola calcio lavora soprattutto per cercare di dare la possibilità a dei ragazzi di approdare nel calcio vero. Io personalmente, con tutti i miei istruttori, garantisco la massima professionalità e competenza ai ragazzi, cercando di farli migliorare ed essere preparati al salto nelle società professionistiche. Lavorano con noi per alimentare il proprio sogno e, poi, quando è tempo, spiccano il volo”.



IL SOGNO. Abituarsi a non vedere più tra le proprie fila tanti piccoli campioncini produce un pizzico di tristezza, ma il loro futuro viene prima di tutto: “Sicuramente ci siamo privati di elementi validissimi, ma ritengo che la scuola calcio deve costruire il proprio progetto su questo valore fondamentale. Ai ragazzi va assicurata la possibilità di andare avanti verso il loro percorso professionistico. Ci sono diversi altri che potrebbero continuare a breve su questa scia, ragazzi validissimi che si stanno giocando una grandissima possibilità ed aggiungersi ai dodici che sono partiti in questi anni”.

LA NOVITA’. Ad inizio della stagione 2017-2018, l’ex attaccante del Gladiator e del Bojano rivela una novità: “Stiamo costruendo un gran bel gruppo di ragazzi classe 2001 insieme a Massimo Castaldo del Real Piana di Monte Verna. Parteciperemo alla categoria Allievi Regionali F.I.G.C., campionato molto competitivo in cui vogliamo fare bella figura. Tutte le altre categorie sono in fase di allestimento, i piccoli hanno appena iniziato da una settimana, quindi abbiamo bisogno di una settimana per delineare il programma e tutti i progetti”.

LO STAFF TECNICO. Ed infine Massimiliano Fusco, fondatore della piccola ma deliziosa realtà sanprischese, elenca tutti gli allenatori che faranno parte della scuola calcio: “Grande affluenza sin dai primi giorni. Chi vuole venire a provare, siamo ben lieti di accoglierli e far provare i bambini e ragazzi. Quest’anno la categoria Allievi 2001 è stata affidata a Francesco Buonanno, i Mini Allievi e Giovanissimi 2002-2003 ad Antonio Cecere, gli Esordienti e Mini Esordienti 2004-2005 li dirigo io insieme a Fabio Ciampo, i Pulcini 2006-2007 a Checco Magliocca e Vincenzo Furcolo, i Pulcini 2008 ad Antonio Cecere, i Piccoli Amici 2009-2010 a Fabio Valentino, i Primi Calci 2011-2012 a Gennaro Melchiorre e Fabio Ciampo, mentre Massimo Bove è super confermato come preparatore dei portieri. Uno staff di assoluto livello che lavora ogni giorno per la crescita dei ragazzi”.