A Casaluce c’è lo spettacolo del beach soccer

Il gioco e il divertimento dei bambini sono strettamente legati alla spontaneità, alla libertà, all’istintività e ogni volta che un bambino gioca libero di esprimersi come vuole, non può che essere un momento divertente e da ricordare. I benefici di un gioco libero, e solo apparentemente disordinato, sono fondamentali per un sano sviluppo fisico e psicologico. Archiviato l’anno scolastico per i più piccoli, è tempo di vacanze e divertimento. A ogni latitudine e longitudine prolificano svariate manifestazioni sportive dedicate ai più piccini.  In attività il torneo di beach soccer a Casaluce. Domenica 2 luglio alle ore 21:15 ha già giocato la categoria 2006, l’andata fra Real Beach e i Senza scarpe è terminata per 3-1, a segno Cottuno Nespolino e Buscema per i Real, Schettino per i Senza scarpe. Il miglior giocatore della partita è stato Vargas dei Real beach e Sagliocco per gli avversari, tutti i piccoli calciatori provengono dalla scuola calcio Real Carinaro di Luciano Lisbona, allenati dal Mister Marco Cottuno. Vanno tanti ringraziamenti alle squadre e allo sponsor ufficiale Salumificio Rosotta. Il gioco del bambino rappresenta in piccolo il lavoro dell’esploratore che cerca di conoscere un terreno ignoto, percorrendolo, se non sempre bloccato, in lungo e in largo, commettendo errori, ma imparando dagli errori. Non s’impara solo “seguendo le istruzioni”, s’impara anche e prima di tutto facendo da soli. I bambini hanno la capacità di contagiarci con le loro ambizioni, la loro voglia di vivere, la loro allegria, il loro modo di adattarsi con facilità ai cambiamenti … Sono loro l’impulso di vivere, la voglia di conoscere e il più grande esempio di spensieratezza nella vita di tutti i giorni. Adulti. Meditiamo.
Andrea Murolo