Il Napoli Beach Soccer riparte in Serie A con la conferma di due calciatori casertani: provengono da Maddalonese e Real Maceratese

Tommaso Merola (foto Michela Tomasino) e Vincenzo Capobianco

NAPOLI – La stagione della Serie A di beach soccer è alle porte. Da giugno ad agosto lo sport estivo per antonomasia regalerà tante emozioni, all’interno di un programma vasto che delizierà i tanti spettatori nelle spiaggie più prestigiose della Penisola Italiana. Dopo il ritorno dello scorso anno nella massima serie ed il ricordo indimenticabile dello scudetto vinto nel 2009, il Napoli Beach Soccer proverà a migliorare il quinto posto, che per un solo punto non valse la qualificazione ai play-off. Già da diverse settimane gli azzurri hanno iniziato gli allenamenti agli ordini del trainer Andrea Sannino, in preparazione del lungo campionato. Tra le prime conferme sono da evidenziare due calciatori casertani.

LA SARACINESCA. Tra i pali non può mancare l’apporto del pipelet classe ‘86 Tommaso Merola, in passato portiere di beach soccer con Roma, Viareggio e Pasta Reggia Hermes Casagiove mentre nel calcio a 11 è reduce dalla stagione con la Maddalonese, dopo una carriera caratterizzata dalle esperienze con Casertana, Savoia, San Marino, Virtus Carano ed Hermes Casagiove. L’atleta di Maddaloni ha ricevuto anche l’offerta della Sambenedettese ma ha preferito restare per il secondo anno consecutivo col Napoli, che intende proteggere con i suoi riflessi prodigiosi e super parate. Così come l’anno scorso, il forte portiere calatino potrà contare su Pasquale Mazzone, decano del beach soccer che svolgerà il doppio ruolo di secondo e preparatore dei portieri.

Pasquale Mazzone (foto Michela Tomasino)

ROVESCIATA NEL SANGUE. Acrobazie, rovesciate ed alta classe per Vincenzo Capobianco, attaccante classe ’87 di Santa Maria Capua Vetere che viene confermato per la seconda stagione dai partenopei. Autore di diversi sigilli nella scorsa Serie A, il goleador sammaritano è reduce dalla stagione con la Real Maceratese, dopo un passato con Vitulazio, Hermes Casagiove e Santa Maria La Fossa e l’esperienza nel beach soccer con la Pasta Reggia Hermes Casagiove. Insieme a Giuseppe Guadagno che gioca nel Mondragone in Eccellenza, Capobianco ha già preso parte con il Napoli Beach Soccer al torneo di Basilea, organizzato da Bsc Chargers Baselland e svoltosi tra fine aprile ed inizio maggio. Gli azzurri si sono classificati secondi, perdendo la finale contro la Torredembarra di Llorenc, ma da evidenziare la super prestazione tra i pali di Capobianco che ha sostituito i due portieri infortunati.

IL PROGRAMMA. Quindi, Tommaso Merola e Vincenzo Capobianco sono i due casertani che prenderanno parte alla stagione che parte ufficialmente con la Coppa Italia, in programma alla “Beach Arena” del Lido di Traiano a Terracina, dal 7 fino all’11 giugno. Dal 30 giugno al 2 luglio scatta anche il girone B, dov’è inserito il Napoli Beach Soccer del presidente Raffaele Moxedano, con il primo appuntamento per le squadre del centro-sud impegnate nella nuova location di Castellammare del Golfo (ecco tutte le componenti del raggruppamento: Atletico Licata, Barletta, Canalicchio Ct, Catania, Ecosistem Catanzaro, Lamezia Terme, Napoli, Sicilia, Terracina). Dal 14 al 16 luglio a Viareggio andrà in scena la tappa extralarge con tutte le squadre di entrambe i gironi impegnate in tre giorni intensi di gare. Cinque giorni dopo, dal 21 al 23 luglio, a Catanzaro per il secondo anno consecutivo andranno in scena le sfide decisive del girone centro sud. Nel lido del capoluogo della Calabria si decideranno ancora una volta le finaliste del girone B della Serie A. Infine, il circuito ufficiale del beach soccer vivrà il momento più intenso nel “Gran Finale” in programma a San Benedetto del Tronto dal 3 (Supercoppa) al 6 agosto. Un programma vasto ma che di sicuro regalerà tante emozioni.