Real Maceratese, le congratulazioni del segretario Marocco: “Ringrazio tutti, si sta già lavorando per un grande Marcianise. Per me la riconferma sarebbe un motivo di grande soddisfazione”



Il segretario Francesco Marocco (foto Ufficio Stampa A.S.D. Real Maceratese)

MARCIANISE – Nella parte conclusiva della stagione, il segretario della Real Maceratese Francesco Marocco ci tiene a sottolineare l’ottimo operato di tutta la società, dei vari staff tecnici delle tre compagini e dei calciatori e delle calciatrici che quest’anno hanno vestito la casacca biancoazzurra. Il segretario maceratese ringrazia tutti e si augura di essere riconfermato nell’organigramma societario della prossima stagione.

In qualità di segretario della presente società Real Maceratese Calcio, posso solo congratularmi con tutta la società, dal presidente Andrea Guida al vicepresidente Giuseppe Iannotta, dal direttore sportivo Salvatore De Cesare al cassiere Raffaele Iannotta, dallo staff tecnico della squadra di Promozione, composto dall’allenatore Giuseppe Cicala, dal preparatore atletico Elino Antonucci e dal preparatore dei portieri Antonio Gianchino. Ringrazio lo staff tecnico della juniores regionale, presieduto dal tecnico Giuseppe Castellano, lo staff tecnico della squadra femminile categoria Serie C, composto da Francesco De Luca, Giuliano Cionti e Carla Di Caprio, e tutti gli atleti e atlete che compongono le tre compagini che hanno svolto dei grandi campionati.



Stiamo chiudendo questa stagione sportiva alla grande, con la matematica salvezza della squadra di Promozione, il secondo posto in classifica della Juniores con dieci vittorie consecutive, il terzo posto della femminile nella prima fase del campionato e il secondo posto in classifica nella seconda fase del campionato di calcio a cinque femminile.

La Real Maceratese Calcio è una società che sento come una mia creatura, in quanto sono uno dei soci fondatori, pertanto ci tengo notevolmente. È un peccato che una società, nata e costituita a Macerata Campania, a causa di una esigenza di altro tipo dell’attuale amministrazione, è stata costretta a cambiare stadio. Abbiamo trovato accoglienza e voglia di riportare il calcio che conta a Marcianise, grazie al sindaco Antonello Velardi che ha fatto sì che il tutto si avverasse concedendo lo stadio Progreditur.

In qualità di segretario, nella stagione che è agli sgoccioli, mi sono in primis molto divertito e in secondo mi sono preso molte soddisfazioni, sia calcistiche che private. Qualsiasi siano le decisioni per il futuro della società, posso ribadire che quest’anno sono stato benissimo. Se poi la società riterrà opportuno riconfermarmi anche per la prossima stagione sportiva 2017/2018, per me sarà solo motivo di grande soddisfazione, affrontando nuove sfide: quelle che io nella vita sono abituato ad affrontare.

Posso solo anticipare che la società sta già lavorando per migliorare per la prossima stagione, con l’obiettivo di portare grande calcio nella piazza di Marcianise, approdando stagione dopo stagione fino a categorie importanti. Questa società merita palcoscenici migliori della Promozione, è una società ambiziosa che se viene lasciata lavorare con tranquillità, può ambire a categorie importanti. Come già annunciato dal direttore sportivo nella prossima stagione vi saranno molti cambiamenti per evolvere positivamente il progetto.

L’ambizione porta a migliorare stagione dopo stagione purché si lascia lavorare con la massima tranquillità. A volte piazze importanti hanno esigenze di avere tutto e subito, ma così non si cresce. La crescita di una società avviene giorno dopo giorno, in base al rispetto delle regole, delle normative statali, delle esigenze delle forze dell’ordine, e dei regolamenti e statuti della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

La crescita della società avviene anche nella collaborazione del territorio di Marcianise. Collaborando in modo attivo con l’area commerciale ed industriale, il calcio porta turisti sul territorio e l’economia locale può solo che migliorare.  

Vorrei anche fare un appello ai tifosi sportivi del territorio di Marcianise: se si vuole migliorare e vincere bisogna riempire lo stadio sia in casa che fuori casa. Alle provocazioni di altre società bisogna rispondere con superiorità, tifando i propri beniamini senza cadere in tentazioni provocatorie che possono arrecare solo un danno alla società”.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE