Il Succivo fa festa davanti i propri tifosi, battuta nettamente Capua

Sarcinelli schiera in quintetto il neo-acquisto Cupito che fa coppia sotto i  tabelloni con Ancona; a completare lo starting five dei padroni di casa capitan Laezza, Sasso e Campolattano. Il primo quarto vede il sostanziale equilibrio in campo: Succivo in attacco riesce a bucare la difesa ospite grazie ai vantaggi in post basso creati da Cupito (16 pt) e alle scorribande offensive di un Sasso (8 pt) “on fire”.Nel secondo parziale l’ingresso dei fratelli Bocciero (ottima gestione dei possessi per il regista Luigi, per l’ancor piu giovane ala Rosario 5 pt) e di Pascarella fa registrare il primo strappo per gli atellani: è proprio Michele Pascarella “MP3” (16 pt) a siglare una delle sue tre bombe subendo anche il fallo per un gioco da 4 punti che infiamma il “PalaPapa” quando mancano 3:06 alla fine del secondo quarto. Il colpo tramortisce Capua che però non affonda e riesce a ricucire fino al -9. Si va al riposo sul 41-32 per Succivo.Capua rientra dagli spogliatoi decisa a vendere cara la pelle: la reazione ospite diventa sempre più pericolosa culminando in un sorpasso di una lunghezza qualche secondo prima della fine del terzo quarto. Succivo però non si scompone e ritrova nel parziale decisivo fluidità nella manovra offensiva e solidità difensiva: in attacco i padroni di casa trovano sempre l’uomo libero; Ancona (9 pt) e Acanfora (17 pt) sono implacabili nel trasformare in punti gli ottimi passaggi dei compagni di squadra mentre nella metà campo difensiva “Aureliano” Cecere, capitan Laezza e il granitico Campolattano, imbrigliano gli ospiti che non riescono più a smuovere la retina. Finisce 73 – 58 per i padroni di casa.

Coach Sarcinelli dichiara a fine partita: “La prestazione dei ragazzi è stata incoraggiante per molti aspetti. Contro un avversario ben disposto in campo e molto motivato non era facile riuscire a eseguire correttamente il nostro piano gara. Anche alla luce di alcuni inserimenti nel roster, effettuati per risolvere le difficoltà legate agli infortuni che purtroppo si sono registrati numerosi in questo inizio 2017 e che hanno condizionato l’andamento di alcune gare, i ragazzi sono stati maturi nel recepire e applicare subito i nuovi dettagli relativi alla nostra difesa e ai nostri giochi offensivi che hanno fatto la differenza stasera. Non ci siamo depressi per qualche sconfitta immeritata (come contro Benevento in casa) né dobbiamo esaltarci per questa vittoria che è importante ma non deve farci smettere di lavorare al meglio. Mi preme sottolineare l’impegno di Ancona, Campolattano, Laezza, Sasso, dei Raucci (Antimo e Salvatore purtroppo momentaneamente indisponibili per infortunio), mentre anche Cecere sembra essersi ristabilito. La loro presenza e la maturità degli under già pronti per incidere positivamente in campo (i fratelli Bocciero, Pascarella, Pezzella, Damiano, Cicatelli e Passarelli) è stata fondamentale per resistere alle numerose avversità. Gli arrivi di Acanfora, Cupito, Di Cristofaro e De Luca rafforzano un gruppo già solido e permettono di aggiungere un ventaglio di possibilità difensive e offensive delle quali possono beneficiare tutti i nostri giocatori. Un ringraziamento finale al nostro pubblico meraviglioso sempre generoso nel sostenerci”