Fine settimana intenso e ricco di medaglie per il Taekwondo Caserta del Maestro Fusco

Coppa NapoliUn fine settimana impegnativo, quello del 14 e 15 maggio 2016, vissuto intensamente dai ragazzi del Taekwondo Caserta, dedicato alle gare di combattimento di Napoli, nel Torneo “Vai Mo”, e per gli over 35 nel campionato interregionale forme di Fondi nel Lazio. Iniziando da quest’ultimo i due atleti che hanno partecipato alla gara sabato 14 hanno portato a casa un oro con Andrea Bernardo nel 3° Taeguk e un bronzo con Gianluca Natale nel 1°. Entrambi nella categoria Senior B (over 35) e quindi per la legge italiana non ammessi a partecipare alle gare di combattimento, si sono dedicati alla specialità delle forme ottenendo questo splendido risultato. È opportuno ricordare che entrambi appartengono alla sede distaccata di Santa Maria CV, che è di stanza nel Centro Sportivo “Light Fitness” e sono allenati in maniera esemplare dal Maestro Paolo Pagano. Per quello che concerne invece la gara di combattimento i numeri parlano chiaro: tra i circa 700 atleti della due giorni napoletana, 43 gareggiavano per la squadra del Taekwondo Caserta, conquistando, nonostante l’assenza del Maestro Fusco – impegnato in un seminario di difesa personale all’estero – ben 31 medaglie totali di cui 11 del metallo più prezioso. Gli 11 ori arrivavano in tutte le categorie a cominciare dagli esordienti B (età 6/7 anni) in cui l’ormai “veterano” Ernesto Visone si aggiudicava il primo superando la semifinale in scioltezza e disputando la finale contro il suo compagno di squadra Alessandro Madonna in una delle due finali tutte casertane.

AtletiTkd CasertaAltri 2 ori erano nella categoria superiore, gli esordienti A (8/9 anni), con la piccola Mariapaola Piccirillo che migliora di gara in gara e il potente Daniele Bossa che non dà scampo a nessuno dei suoi avversari. Nei cadetti B (10/11 anni) grande soddisfazione per “Modu” Konte, il bimbo senegalese “adottato” dalla squadra della palestra UniCa (Stadio del Nuoto n.d.r.), che pur allenandosi da soli 2 mesi, vince con facilità 3 incontri e si aggiudica l’oro. Oro anche per Adelaide Di Silvestro, un uragano che devasta in semifinale la malcapitata atleta con la sua agilità e scioltezza e che, per la seconda volta in 2 gare disputate, non combatte in finale per ritiro dell’avversaria che ha preferito accontentarsi dell’argento. Ha sapore di rivincita l’oro di Alida Costa che batte in finale l’atleta che l’aveva sconfitta solo 2 mesi prima al suo esordio nella nuova categoria. Con le conferme degli ormai imbattibili Vittorio Ricciardi e Mirko Dresia nei cadetti A (12/13/14 anni), entrambi al terzo oro consecutivo in combattimento, i casertani conquistano gli ultimi ori della prima giornata. Vittorio nell’altra finale tutta casertana contro il suo compagno Francesco Dell’Aquila dopo aver passato facilmente la semifinale e Mirko invece passeggiando letteralmente sui caschetti dei suoi avversari impotenti contro la scioltezza e la facilità di calcio di questo giovane campione.

Le medaglie d’oro della domenica sono, nella categoria junior (Atleti al ritorno del fine settimana15/16/17 anni) per Nicola Dresia, fratello di Mirko che, nonostante i tanti impegni a scuola e l’allenamento precario non ha problemi a salire sul gradino più alto del podio. Mentre nei Senior (18/35 anni) Roberta Desiderio si conferma una schiacciasassi sebbene, causa infortunio non si è mai allenata per un mese, andando direttamente a combattere anche contro il parere del medico e utilizzando una sola gamba (16-2 il risultato della finale); e Ada Sow torna ai suoi livelli dando ottimi segnali di ripresa per i campionati italiani di giugno: oro anche per lui con due incontri vinti senza problemi. Le medaglie d’argento venivano negli esordienti B da Alessandro Madonna che, dopo la semifinale vinta al golden point, come detto perde la finale contro il compagno Ernesto Visone e da Matteo Marino che nonostante l’impegno non riesce a fare suo il risultato. Negli Cadetti B secondo posto per Matteo Mormile, davvero sfortunato in finale dopo aver vinto 2 incontri deve arrendersi a un bravo avversario, forse aiutato da qualche errore arbitrale. Argento anche per Massimo Boiano, anche lui migliorato tantissimo dal periodo in cui neanche riusciva a entrare sul quadrato, stavolta vince con grande autorità 2 incontri e si arrende solo in finale. Nei Cadetti A bell’argento anche di Francesco Dell’Aquila, che come già detto si arrende solo al suo compagno di squadra Vittorio Ricciardi, ma ottima la prova in semifinale dove riesce a far suo l’incontro in piena consapevolezza dei propri mezzi. Argento ancora per Denise D’addio, anche lei inarrestabile e caparbia: nonostante si trovi in svantaggio, non dà mai cenni di resa e recupera tutti i distacchi. Vince due incontri, ma nulla può in finale contro un’atleta esperta e brava. L’ultimo argento della giornata va a Chiara Guido, impegnata nella nuova categoria, che vince la semifinale ma non riesce a tenere botta in finale ad una fortissima avversaria. L’unico argento della domenica va a Carmelo jr. Minasi, che in finale non può fare altro che limitare i danni contro un avversario che al momento gli è superiore. Infine le medaglie di bronzo: la prima va al piccolo Luca Rossi, sempre in vantaggio in semifinale, ma riacciuffato e superato a fine incontro, negli esordienti B. Negli esordienti A bronzo per Francesco Sciascia, autore di un bel primo incontro, vinto con molta decisione, ma che non è riuscito a ripetersi in semifinale e per Alfredo Carlos Villa della sede distaccata di S. Maria CV. Per i cadetti B bronzo a Raffaele Bocchetti alla prima partecipazione ad una gara, che vince bene il primo incontro ma perde il secondo contro il vincitore della categoria e bronzo anche per Giulio Angelini della sede distaccata di S. Maria CV, anche lui vittorioso nel primo incontro, ma non in semifinale. Qualcosa da recriminare per Michele jr. Esposito che perde la semifinale per qualche errore degli arbitri che non vedono un netto calcio al viso messo dall’atleta casertano: bronzo per lui. Nei cadetti A, bronzo a Gianmaria Cenname, non al top della condizione causa le numerose assenze dovute a impegni scolastici e a problemi di salute e bronzo per Alessio Tornese, ancora non entrato in ottica gara. Le ultime due medaglie di bronzo sono nella categoria junior: Aurora Lino in semifinale comincia benissimo mettendo sotto la terza classificata ai campionati italiani di categoria per 7-2, ma si fa recuperare all’ultimo round senza quasi reagire, e Pasquale Di Micco, in vantaggio anche lui di 2 punti a 30 secondi dalla fine che per una distrazione di troppo si fa raggiungere e superare di 1 punto perdendo l’occasione di disputare una finale più che meritata. In virtù di questi risultati la squadra casertana, guidata magistralmente per l’occasione dall’Istruttrice Ester Sole, coadiuvata dagli Istruttori Giovanni Ferraiuolo (che intanto faceva da coach anche ai suoi allievi della società di Valle di Maddaloni) e Paolo Pagano conquistava il secondo posto a squadre nelle categorie Esordienti e Cadetti. Un risultato eccellente proprio in vista del Kim e Liù – il campionato internazionale per le suddette categorie – che si svolgerà a Roma il 28 e 29 maggio prossimi.

Per il corredo fotografico del fine settimana 14 e 15 maggio 2016 è possibile consultare le foto al link  http://www.taekwondocaserta.it/2016-torneo-combattimento-vai-mo/

Per le altre attività del Team del maestro Nicola Fusco, per i corredi fotografici delle gare, e per gli appuntamenti degli allenamenti collegarsi al sito http://www.taekwondocaserta.it, sul medesimo portale è possibile trovare luoghi, orari e contatti dove si riunisce o è possibile unirsi al Team del Maestro Nicola Fusco http://www.taekwondocaserta.it/dove-siamo/  .