Izzo si sblocca: “Mi mancava tanto il goal. Ora spero di continuare ed aiutare l’Hermes Casagiove a salvarsi”

Benito Izzo dell'Hermes Casagiove
Benito Izzo dell’Hermes Casagiove

CASAGIOVE – A distanza di un anno e due mesi Benito Izzo è tornato a timbrare il cartellino in campionato. La sua ultima rete risale allo scorso 24 gennaio 2015, quando il peperino di Maddaloni segnò il primo di due reti nello scontro salvezza vinto per 2-0 contro il San Giorgio 1926. Da allora Benny ha solo segnato in Coppa Italia, con una doppietta messa a segno a Vitulazio nella prima giornata della competizione tricolore dell’agosto 2015.

Di certo non poteva che sbloccarsi nel momento migliore l’esterno offensivo classe ’94 che conferma: “Mi mancava tanto il goal. Eravamo importantissimo sbloccarmi, anche perché gioco in attacco e servono le nostre reti per la salvezza. Quest’anno sono da annotare solo i primi due goal a Vitulazio, fare ventitré partite senza goal era pesante. Ho vissuto un periodo nero, sia per una condizione non al 100% ma anche perché sono chiamato a dare una mano difensivamente e molte volte arrivo poco lucido in attacco”.

Al nono goal in settantasei presenze in tre anni di Hermes, Benito Izzo si sofferma sulla partita odierna contro lo Stasia Soccer: “Oggi è una partita difficilissima. Affronteremo là una squadra che ha bisogno di punti, sarà una guerra calcisticamente parlando. Ci servono almeno i tre punti per continuare a sperare nei play-out in casa. Io spero di essermi sbloccato definitivamente, ora voglio continuare per contribuire con i miei goal alla salvezza dell’Hermes Casagiove”.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE