Per il Taekwondo Caserta sei medaglie agli Interregionali di Barra

12625850_1535209853439011_125806724_nInizia un po’ in sordina questo2016 per i colori casertani del Taekwondo. La squadra capitanata dal Maestro Fusco, infatti, non brilla per i risultati ottenuti in questo primo appuntamento dell’anno per il combattimento. I 12 atleti che hanno preso parte agli interregionali di Barra (NA) per le categorie cadetti e junior si sono aggiudicati ‘solo’ 2 medaglie d’oro, un argento e 3 bronzi. Risultati normalmente di tutto rispetto in una competizione con oltre 500 partecipanti, ma che sono sicuramente al di sotto degli standard a cui la squadra della palestra Unica (interno dello stadio del nuoto) ci ha abituati. A giustificazione va detto che i 10/12 dei casertani esordivano nelle rispettive categorie e di conseguenza hanno sempre incontrato atleti più grandi ed esperti, già avvezzi a un modo di combattere sicuramente diverso e certamente non contrastabile dopo solo poche settimane di allenamento in tal senso. La prima medaglia d’oro veniva da una dei due veterani di categoria, la cadetta A Martina Heluani, che nella -44kg cinture nere dimostrava quanto l’allenamento costante per il perseguimento dell’obiettivo prefissato possa fare la differenza. 24-4 in soli 2 round contro la rappresentante campana di categoria e i complimenti del Maestro avversario le valgono la medaglia d’oro e la convinzione che si sta andando per la strada giusta. Il secondo oro va a Vita Kucher che vince la finale dei cadetti B per abbandono. Argento a Alida Costa, appena entrata nella categoria cadetti B che prevede il combattimento con i calci al viso, rispetto a quella esordienti in cui sono vietati. Dopo aver vinto tutto il possibile fino all’anno scorso, deve arrendersi a una atleta più esperta, con un buon utilizzo dell’anticipo anteriore al viso, e prendere la medaglia d’argento. Il primo bronzo va all’altro veterano Pasquale Di Micco al secondo anno di junior cinture nere che passeggia 20-5 nei quarti e per una disattenzione sua, dopo aver condotto la semifinale sempre in vantaggio, riesce a farsi rimontare e superare di un punto anche grazie a un madornale errore degli arbitri. A 15 secondi dal termine dell’incontro non fa più in tempo a recuperare e si ferma al terzo posto. Bronzo per Andrea Albanese, anche lui all’esordio nei cadetti B, ma con una predisposizione fisica all’adattamento fuori dal comune, che vince il primo incontro grazie proprio alla novità dei calci al viso. Si ferma però in semifinale battuto da un atleta più esperto di lui. Ultimo bronzo per Gianmaria Cenname nelle cinture verdi cadetti A che passa il primo turno per abbandono dell’avversario, vince il secondo incontro con qualche difficoltà, ma si ferma in semifinale pur combattendo bene contro un atleta più bravo ed esperto. Infine un plauso va a tutti gli altri che hanno debuttato nella nuova categoria: Walter Buonpensiero, Aurora Lino, Morgan Milone,Simone Rossi, Francesco Carangio e Michele Esposito, i quali mai si sono tirati indietro seppur combattendo contro atleti di esperienza e palesemente più grandi. “Non c’è tempo per recriminare” – dichiara il Maestro – “bisogna subito tornare al lavoro e preparare i ragazzi per le prossime competizioni che affronteranno con ancora più grinta e maggiori motivazioni. Sono fortunato ad avere un gruppo di ragazzi così unito e appassionato. Per questo un’importanza fondamentale ce l’hanno i genitori che mi appoggiano in tutte le iniziative.” La squadra è subito tornata ad allenarsi nella propria sede all’interno dello Stadio del Nuoto, in vista dei prossimi impegni che saranno già tra due settimane a Fondi (LT) per i cadetti e a Bari per gli junior. Intanto già sabato prossimo, in virtù dell’attenzione verso i più piccoli, sempre all’interno dello stadio del nuoto si svolgerà un allenamento tra alcune società di Taekwondo che utilizzano lo sport come mezzo di amicizia tra i giovani. L’allenamento si svolgerà con l’ausilio delle corazze elettroniche, utilizzate in tutti i tornei ufficiali (campionati italiani, europei, mondiali e olimpiadi), e acquistate a natale dalla società casertana per dar modo ai propri atleti di capire meglio i meccanismi e gli schemi dei campioni. L’allenamento sarà rivolto agli atleti in erba dai 5 ai 9 anni e vedrà la partecipazione, oltre che della squadra di casa del Taekwondo Caserta e delle sedi distaccate di S. Maria CV e Arienzo, anche dell’Athletic Lab dei fratelli Renga (Team Renga) delle sedi di S. Maria a Vico e di Maddaloni, che forniranno anche loro una coppia di corazze elettroniche, della società Art Attack di S. Agata de’ Goti, di Renzi’s Dance di Valle di Maddaloni e di Ubi Maior diNola.

Per le altre attività del Team del maestro Nicola Fusco, per i corredi fotografici delle gare, e per gli appuntamenti degli allenamenti collegarsi al sito http://www.taekwondocaserta.it, sul medesimo portale è possibile trovare luoghi, orari e contatti dove si riunisce o è possibile unirsi al Team del Maestro Nicola Fusco http://www.taekwondocaserta.it/dove-siamo/ .