Esordio per Marcello Trotta: la provincia di Caserta torna ad avere un rappresentante in serie A



Marcello Trotta con la maglia del Sassuolo
Marcello Trotta con la maglia del Sassuolo

Una grandissima soddisfazione per il ragazzo originario di Portico di Caserta che ieri al minuto ’83 del match tra Sassuolo e Bologna è subentrato a Domenico Berardi. I neroverdi erano sotto di un gol e mister Di Francesco ha inserito l’attaccante casertano classe ’92, Marcello Trotta, nel tentativo di raddrizzare le sorti dell’incontro che vedeva il Sassuolo sotto di una rete nel derby emiliano. Positivo l’ingresso del ragazzo di ‘Terra di Lavoro’ che ha subito provato a timbrare il cartellino e non ci è andato troppo lontano, tanto che è stato valutato con voti positivi il suo esordio e il sito tuttosassuolocalcio.com dedicato al pianeta neroverde lo ha premiato con un 6,5 così motivato: “Ingresso positivo: prova a regalare la prima gioia ai tifosi neroverdi, ma senza riuscirci. L’inizio, comunque, è da premiare”.

Purtroppo i neroverdi non sono riusciti a recuperare lo svantaggio, anzi nel recupero hanno subito il classico gol dell’ex da Floccari, passato ai rossoblù in questa stessa sessione di mercato. Sicuramente ci saranno tempi migliori per i neroverdi e per Trotta che ha potuto da subito toccare con mano la gran dose di fiducia da parte del proprio allenatore che lo ha fatto esordire a soli quattro giorni di distanza dalla sua presentazione, facendolo subentrare al più fulgido talento della rosa emiliana, Domenico Berardi.



L’ultimo casertano a calcare un prato di uno stadio di serie A era stato Francesco Tavano, ex compagno di reparto proprio di Trotta in questo inizio di stagione ad Avellino. Era il 24 maggio 2015 quando al minuto ’82 di Empoli-Sampdoria, il numero 10 dei toscani entrò in campo al posto di Manuel Pucciarelli. Giusto 8 mesi dopo arriva l’esordio di Trotta che passa così in pochi giorni dal biancoverdo irpino al nero verde emiliano. Sportcasertano.it e tutti gli sportivi della nostra provincia si augurano che sia l’inizio di un’ascesa continua per il talento di Portico. In bocca al lupo Marcello!