JuveCaserta, Iavazzi sul futuro del club: “Rimarrò vicino alla mia Juve, ma sono solo da un anno”

Il patron Lello iavazzi
Il patron Lello Iavazzi

“Metreveli era il meglio che offriva il mercato, anche se cambiando la formula probabilmente avremmo potuto prendere un giocatore migliore. Ma lo staff tecnico ha scelto di non cambiare formula per non rompere gli equilibri che si erano creati. Siamo riusciti comunque a mettere una pezza sul problema che Amoroso aveva creato”. Le parole di Lello Iavazzi, patron della JuveCaserta, arrivano al termine del girone di andata della Pasta Reggia targata Dell’Agnello. Il proprietario del club di Pezza delle noci è soddisfatto quando traccia un bilancio del 2015 e delle prime 15 partite della stagione: “Il bilancio del 2015 è positivo, se togliamo la parentesi relativa alla retrocessione. Se avessimo immaginato di creare una stagione con i punti fatti nell’anno solare, saremmo ampiamente in zona playoff. Per quanto riguarda quest’anno, sono molto soddisfatto del girone di andata. Avevo chiesto di girare a 12 punti e così è stato. Quest’anno c’è un equilibrio maggiore rispetto a quanto mi aspettavo e mi auguro che questo gruppo possa salvarsi il prima possibile. Se ci sarà bisogno di qualche ulteriore innesto lo faremo”.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO