Sessana: pari con brivido e ora altro derby con il Casagiove



Ingresso in campo delle squadre
Ingresso in campo delle squadre

Una partita che sembrava in controllo sin dalle prime battute di gioco, si complica ad inizio ripresa per la Sessana di Riccardo Ricciardi che poi pareggia in rimonta e passa il primo turno di Coppa Italia Dilettanti, accedendo al turno successivo dove incontrerà l’Hermes Casagiove.

PRIMO TEMPO. Dopo meno di centoventi secondi dal fischio di avvio del signor Balbo di Caserta, i padroni di casa, che quest’oggi giocavano sul manto in sintetico del ‘Comunale’ di Vitulazio, hanno la grossa chanche per passare in vantaggio. Di Ruocco da sinistra mette in mezzo un pallone velenoso, Cristiano la intercetta di mano e l’arbitro non ha dubbi nell’assegnare il rigore; si occupa della battuta lo stesso attaccante gialloblù che scegli di calciare incrociato con il destro ma trova la gran risposta di De Rosa, che continua ad essere l’incubo dei tifosi aurunci dopo i miracolosi interventi che fece in un Villa Literno – Sessana della Promozione 2013-14, finito 0-0 che costrinse i gialloblù ai play-off (poi vinti), cedendo il primo posto alla penultima giornata all’Hermes Casagiove (3’). Nonostante l’errore dal dischetto gli aurunci provano a chiudere gli ospiti nella propria metà campo: al 12’ ottimo spunto del giovane Acampora che serve Caterino in area, diagonale destro del bomber falcianese e palla fuori di non molto. Ci prova ancora la squadra del presidente Vrola sull’asse Di Ruocco-Acampora con quest’ultimo che prova di testa ma manda alto sul fondo (26’). Due minuti dopo Di Lanna avanza sulla trequarti e scarica a destra per Pisaniello che mette al centro un cross che si trasforma in un tiro-cross e sta per beffare De Rosa ma batte sulla traversa e torna in campo, prima che la difesa liternese liberi l’area dal pericolo (28’). Il primo tentativo ospite nasce da una punizion dei Scarpato che imbecca l’ariete Iannini in area, il centravanti è libero di colpire di testa ma non inquadra lo specchio della porta (29’). Fase intensa del match con la Sessana che cerca con insistenza il vantaggio: Di Ruocco disegna un passaggio millimetrico per Bosco, il numero 6 controlla, si gira in un fazzoletto e col mancino mette a dura prova De Rosa, che salva il risultato con un colpo di reni, alzando sulla traversa (31’). A sei dal termine della prima frazione altra occasione per i gialloblù che, sugli sviluppi di un corner avversario, ripartono in contropiede con l’imprendibile Acampora che mette un’invitante palla filtrante per Iannitti; destro del mancino aurunco e De Rosa ancora sugli scudi con un’uscita perentoria. Immediato capovolgimento di fronte degli ospiti che arrivano al tiro con Iannini, ma Ciontoli è superbo a mettere in angolo il diagonale del numero nove liternese (40’). Si chiude sullo 0-0 la prima frazione, senza minuti di recupero.



12000025_10208000773403040_678693263_nSECONDO TEMPO. Il Villa Literno passa alla prima occasione: Ciccarelli da sinistra mette al centro un cross in rovesciata, Iannini addomestica la sfera e trafigge Ciontoli di sinistro da due passi (54’). Doccia fredda per la Sessana che rischia di uscire dalla coppa per peggiore differenza reti, nei confronti della Galazia Maddaloni. Immediata risposta degli aurunci con Parente che pesca Iannitti alto a sinistra, tiro-cross diagonale del mancino e palla che per un soffio non viene spinta in rete dal giovane caranese Di Lanna (55’). Mister Ricciardi non ci sta e mette dentro il bomber Grezio e il giovane Arigò al posto di Iannitti e Di Lanna. Al 66’ Bosco pesca Caterino all’ingresso dell’area, repentina girata del numero 9 e palla che lambisce il palo alla destra di De Rosa. Le prova tutte Ricciardi, inserendo Dino Fava per Improta e schierando quattro punte in campo. Al 69’ Parente non inquadra la porta da posizione piuttosto defilata, su un angolo battuto da Di Ruocco e spizzato da Bosco. Un minuto dopo ospiti in dieci per doppio giallo a Iannini. Corre sul cronometro il minuto 73’ quando la Sessana agguanta il pari: lancio dalle retrovie, sponda di testa di Fava e Grezio di prima intenzione dal limite fulmina De Rosa con un mancino da vero rapace che accarezza il palo e termina la sua corsa in rete. Ora gli aurunci hanno di nuovo la qualificazione tra le proprie mani e giocano sul velluto collezionando tre palle gol tra il minuto 82’ e il minuto 85’: il primo a provarci è ancora Grezio con un colpo di testa su cross di Caterino; poi è la volta di Fava con una zuccata su traversone da destra di Pisaniello e infine Di Ruocco con una bordata dal limite che De Rosa alza in angolo. Non succede altro fino al 94’, quando il triplice fischio dell’arbitro sancisce il passaggio dei gialloblù ai sedicesimi di finale.

LA STATISTICA CHIAVE. Secondo gol in tre presenze (due dalla panchina) per Grezio in questo avvio di stagione, entrambi realizzati in Coppa Italia Dilettanti.

SESSANA – VILLA LITERNO = 1-1

Sessana (4-3-3): Ciontoli; Pisaniello, Parente, Franco, Iannitti (58’ Grezio); Di Lanna (58’ Arigò), Improta (69’ Fava Passaro), Bosco; Di Ruocco, Caterino, Acampora. In panchina: Borrelli, Mignogna, Grimaldi, Zamparelli. Allenatore: Riccardo Ricciardi.

Villa Literno (4-4-2): De Rosa; Pianese, Cristiano (20’ Romano), Sagliocco, Esposti; Lisetto, Russo, Elia, Ciccarelli (75’ Raimondo); Scarpato (53’ Puca), Iannini. In panchina: Brandi, Napolano, Iorio, Palma. Allenatore: Francesco Diana

Terna arbitrale. Arbitro: Balbo di Caserta. Assistenti: Iannaccone e De Rosa di Caserta.

Marcatori: 54’ Iannini (VL); 73’ Grezio (S).

NOTE. Ammoniti: Puca (VL). Espulso: Iannini al 70’ per doppia ammonizione. Recupero: 0’ pt; 4’ st. Angoli: 6-2 per la Sessana. Spettatori: 100 circa.