Exton Aversa: Falanga e Ardito: “Benvenuti ai nuovi arrivi… in bocca a lupo a noi”

Ardito e Falanga
Ardito e Falanga

Sognare è di tutti. La tenacia, per rendere il sogno realtà, è di pochi. La strada verso quel sogno, il presidente Sergio Di Meo la sta percorrendo assieme ad una città intera. Il compito di convertire sforzi e speranze in punti è stato affidato ad un gruppo di giovani con la testa ed il cuore nella pallavolo. Un gruppo che, per la prossima stagione ,si arricchirà delle presenze dei fratelli Libraro e di Giuseppe Saccone. Volti nuovi che si uniranno a quelli dei “guerrieri” che lo scorso anno sono stati protagonisti di una stagione da sogno. Tra loro un libero, in campo, di nome, Francesco, che di cognome e di fatto, è Ardito:

“L’anno scorso abbiamo avuto una coesione magnifica di gruppo è siamo sempre stati con la testa rivolta alla obiettivo comune, vincere il campionato. Quest’anno non possiamo ancora sapere con certezza cosa ci attende. Tutto ciò che sappiamo con certezza e che in campo metteremo, ancor più di ieri, voglia, grinta e determinazione.”

Campionato nuovo, avventura nuova ma obiettivo invariato. Rimane immutato, nella mente dei tifosi, il sogno, di vedere di nuovo la A2, al maschile, nella contea normanna. Una promessa fatta e ribadita dal presidente Di Meo.

“Ho rifiutato di andare fuori a fare la b1 qualche anno fa perche volevo volevo conquistarmela sul campo della mia città. Ho rifiutato anche la A2 lo scorso anno per le stesse motivazioni. Voglio, e lavorerò sodo per questo. Sono certo che questo desiderio è pienamente condiviso dalla nostra città e dai nostri tifosi”.

Una menzione speciale, va proprio ai supporter della compagine normanna, ai quali Ardito invia un messaggio speciale:

“Sogno il palazzetto sempre pieno come con Lagonegro l’anno scorso. Il calore, l’affetto e la carica che mi trasmisero i tifosi mi hanno permesso di giocare una delle più belle partite della mia carriera”.

E penando al palazzetto che sarà, Gabriele Falanga, vivrà, questo scorcio d’estate, con un po’ di impazienza:

“C’è una certa nostalgia del palazzetto, del pubblico e di tutto quello che è la nostra pallavolo. A breve ritorneremo con più carica, con più energia e con un nuovo sogno da realizzare”

Un nuovo anno che Falanga e compagni vivranno con i nuovi acquisti

“Sono tutti volti noti della pallavolo campana. Sono anche, e soprattutto amici. Con Saccone abbiamo giocato insieme a Casoria, in B1, e al Cus Napoli in B2. Anche con Figliolia ho vissuto una bella stagione. Il bello di questo sport è anche questo ritrovare amici, ritrovare sintonia, di gruppo e di gioco. A tutti loro un immenso benvenuto e all’intera squadra, ovviamente, un in bocca al lupo anticipato”.