Troppo forte la SIS Roma, Volturno eliminato

Domitilla Picozzi della SIS (foto: facebook)
Domitilla Picozzi della SIS (foto: facebook)

Continua la maledizione SIS Roma per il Volturno a tutti i livelli. Se la prima squadra non batte le romane da ben due anni, non va meglio per le giovanili. Infatti, anche questa volta un team gialloverde deve dire addio ad un sogno (nella fattispecie le finali under17) cadendo sotto i colpi delle giallorosse. Le ragazze di coach Simona Abbate, dopo aver perso, forse anche immeritatamente questa mattina contro il Rapallo hanno ceduto di schianto contro la SIS Roma che si è imposta per 9-1 in una gara apparentemente senza storia. Alle prime difficoltà la reazione delle sammaritane non è stata tale da rimettere la gara sul binario giusto e Picozzi e compagne hanno preso il largo. Resta l’onore delle armi al Volturno, terza nel girone e soprattutto l’esperienza in determinati tipi di manifestazione per forgiare il carattere e la ‘testa’, dato che nella pallanuoto si cede più facilmente psicologicamente che fisicamente. In più la squadra gialloverde è composta anche da ragazze ben al di sotto dei 17 anni e quindi c’è tempo per rifarsi con un progetto che possa continuare il prossimo anno. Passano alla finale ad otto la SIS Roma come prima ed il Rapallo, come seconda, dopo aver battuto le sammaritane in mattinata e il Prato per 19-4 poco fa.