Volalto, la grande bellezza: arriva la storica promozione in A2

Le rosanero si impongono 3-1 anche in gara 2 tagliando un altro storico traguardo

La Volalto in azione contro Marsala (Foto Adi Vastano)
La Volalto in azione contro Marsala (Foto Adi Vastano)

Apoteosi rosanero. Signori tutti in piedi ad applaudire questa squadra. La Volalto Caserta, griffata Gimam Ags, ha conquistato la promozione in A2. Al termine di play off emozionanti, spareggi promozione iniziati in salita a causa del terzo posto in classifica che gli dava il ranking più basso tra le sei pretendenti al salto di categoria, il team rosanero ha sbaragliato i pronostici conquistando a man basse l’agognato traguardo.  Eliminata Olbia nei quarti e Perugia in semifinale, le rosanero hanno dato spettacolo anche contro Marsala. Vinta domenica sera gara uno, mercoledì, in un palazzetto grondante entusiasmo, hanno sciorinato l’ennesima prestazione mostre bissando la vittoria ottenuta in Sicilia e volando, così in serie A. Un traguardo storico. Mai nessuno era arrivato a tanto. La Volalto è decisamente la grande bellezza di Caserta.

Applausi li merita anche Marsala che ha onorato al massimo l’appuntamento. Le siciliane chiudono questi play off con un 0-4 che le condanna ancora alla B1. In campo, però, la formazione di coach Campisi ci ha provato. Ha vinto il primo set e ceduto di schianto il secondo, ma nel terzo e quarto, dopo aver subito il furore agonistico delle rivali, è sempre riuscita a risalire la china presentandosi pericolosamente a braccetto della Gimam Ags nei momenti decisivi della contesa. Ancora una volta, però, le campane sono state glaciali a chiudere le porte ad ogni pericoloso spiffero invernale e far propri tutti i punti decisivi della sfida.

Babbi non è in perfette condizioni fisiche, ma è regolarmente al suo posto in campo. A bordo campo, in tenuta da gioco, Fiore incita le ragazze, qualche gradino più sopra l’altra infortunata, Torchia, non le è da meno. Si comincia ed è subito chiaro che la Sigel non è affatto demoralizzata per il ko subito domenica scorsa. Anzi, chi pare avere il freno tirato è proprio la Volalto. Nonostante questo le padrone di casa girano in vantaggio al primo time out tecnico. (8-7). Il loro attacco soffre molto la difesa di Marsala. Armonia e Babbi sono ancora freddine e così tutto il peso offensivo della squadra va su Kostadinova. Ben presto, però, il muro siciliano trova le giuste contromisure e per Caserta si fa più dura. Alla seconda sospensione le ospiti sono avanti di uno(15-16). La Volalto continua a soffrire in ricezione. Al centro, Ricciardi e Gaglairdi si danno un gran da fare, ma al di al della rete Nasari non perdona. Marsala scappa. (18-21). La Voallto frena. Il set e delle siciliane 19-25.

Secondo set

Non trema la Gimam Ags. Le rosanero tornano in campo come se nulla fosse successo. Qui comincia la vera partita delle campane. 5.1 Caserta con Armonia che enscrive quattro a referto. 8-3 reciterà il tabellone al pirmo time out tecnico. Marsala sbanda paurosamente. Armonia è un amrtello pneumatico che colpisce con incredibile precisione il cuore della difesa siciliana. La ricezione alza le sue percentuali e così Caserta prende il largo. (16-10). I timidi tentativi di rimonta biancoazzurri sono subito stoppati dalle locali che, guidate da una Armonia stellare in questo set e da una Babbi sempre più incisiva, portano a casa il parziale rimettendo al contesa in parità. 25-15.

Terzo set

La Volalto non ha più paura, sempre ammesso che ne avesse avuta in avvio di contesa. Il suo inizio di set è importante ( 3-1) e  al time out tecnico  è sul più 5 (8-3). Coach Campisi vede le sue ragazze in difficoltà, attinge alla panchina, ma non cambia il trend della contesa. La Volalto gira sul più sei al secondo time out tecnico. (16-10). Qui le padrone di casa vanno in difficoltà. Marsala sfrutta alcune indecisioni in ricezione delle rosanero, si guadagna importanti contrattacchi e alza su livelli da record la sua efficacia in difesa. Break di 1-8  e sorpasso siciliano. La Gimam Ags vive un momento di reale sbandamento. Poi, si alza dalla panchina Paioletti. Le da spazio Babbi. La rosanero si fa carico della ricezione che esegue in maniera magistrale ridando fluidità all’attacco campano. La Volalto si desta e ritorna sulle rivali (20-20). Dal cilindro del mago Monfreda esce, poi, fuori Salzillo. La bandiera rosanero va al servizio. Le sue mani non tremano, il suo cuore emette battiti da leone. Caserta avanti 22-20 e poi 23-21. Marsala ricuce ancora lo svantaggio con Pinzone. A questo punto la signora Kostadinova decide che può bastare. Le padrone di casa vanno a chiudere- 25-22

Quarto set

Come i parziali precedenti, anche questo comincia nel segno della Volalto. Le rosanero arrivano con un interessante più 3 al primo time ou tecnico (8-5). Le rosanero vedono il traguardo vicino. Babbi griffa il 16-10, ma, come già accaduto nel set precedente, anche qui Marsala non si lascia intimorire. Ritorna a battere in modo molto insidioso impedendo concreti attacchi alle volaltine. La Sigel rimonta sino ameno uno (21-20). Oramai Nasari e compagne giocano il tutto per tutto. Rimangono incollate alle rivali sino al 21-21, poi mettono la freccia e si ritrovano 21-22 prima e 22-23 dopo. Le siciliane puntano il tie break, Caserta lo rigetta. Non vuole più attendere, lo champagne è gelato, la torta è arrivata, bisogna chiudere i conti. Break di 3-0 ed è l’apoteosi sportiva. Vince la Volalto, vince Caserta.  Tu chiamale se vuoi emozioni.