Ai Campionati Italiani di Skeet quattro casertani in cerca di gloria

Tammaro Cassandro
Tammaro Cassandro

Il Mondiale si è appena chiuso ed è già l’ora del tricolore. Sabato 28 e domenica 29 settembre il Tav Cascata delle Marmore di Acquasparta in provincia di Terni farà da palcoscenico alla finale del Campionato Italiano di Skeet. Sicuramente protagonisti in pedana gli azzurri artefici della recente impresa iridata a Lima in Perù, tra cui i quattro “moschettieri” dfel Tiro a Volo Falco di S. Angelo in Formis, e cioè Ennio Falco argento mondiale, Domenico Simeone oro nella categoria junior, Tammaro Cassandro bronzo nella categoria junior e Giancarlo Tazza quarto classificato. Nel totale complessivo delle 17 medaglie azzurre (skeet, fossa, double trap), ben 8 sono state conquistate da specialisti di Skeet (4 ori, 2 argenti e 2 bronzi). “Per loro non sarà una gara facile –sottolinea il Direttore Tecnico Andrea Benelli – La preparazione ottima del mondiale li ha portati ad essere in forma per quei giorni, i risultati ottenuti ne sono una prova lampante. Essendo così vicini potrebbero godere ancora dei frutti di quel lavoro, però si dovrà tenere in considerazione la stanchezza per la trasferta ed il fuso orario”. Per tutti il programma della gara prevede 125 piattelli di qualificazione. I migliori sei accederanno alla semifinale che determinerà i migliori quattro tiratori che si aggiudicheranno le medaglie ed i titoli in palio negli scontri diretti. Per Domenico Simeone di Baia Latina, già vittorioso nel campionato europeo e in quello mondiale, la conquista del tricolore potrebbe significare il grande slam, un tris difficile da ripetere.