FIOCCO BIANCO: Sica Di Bendetto e Calatia Maddaloni non deludono. Mini Club avanti alla Lorena



Sica Di Benedetto
Sica Di Benedetto

Ieri sera presso il Rione I.A.C.P. di Santa Maria Capua Vetere è andato in scena il primo giorno della fase finale del Fiocco Bianco. Nonostante le partite erano soltanto tre, sono stati ben 30 le reti realizzate, con una match che si è deciso ai calci di rigore. Notizia del giorno è anche il ripescaggio di San Prisco alla Coppa Lorena, poiché la Peter Hair ha rinunciato alla competizione. Il San Prisco mercoledì alle ore 20:00 sfiderà Green Garden. Apre la serata, i quarti di finale della Coppa Lorena, che vede opposti Mini Club e One Piece Sgaiof. Questa partita si è decisa ai calci di rigore, infatti non sono bastati ne i 50’ regolamentari ne i 10’ di supplementari per decretare la vincitrice. Ai rigori si aggiudica il passaggio alla semifinale, Mini Club. Il rigore decisivo porta la firma dell’estremo difensore Falconetti, che prima para il penalty agli avversari e poi trasforma il suo, in vittoria. Il match nei tempi regolamentari era terminato 5-5, con i tempi supplementari entrambe le squadre realizzano altri 4 gol, portandosi sul 9-9. Gli autori delle reti di Mini Club sono, Santoro, doppio Vaiuso e Rinaldi a cui si aggiunge il poker di Losano. Per la formazione capuana risponde De Cecio, doppio Aglione e Orlando più le quattro reti di Galbiati. Partita ricca di emozioni è stato il primo ottavo di finale tra Sica Di Bendetto e Brack Point. Accedono ai quarti di finale, la formazione di “Sica Di Bendetto” che si impone per 5-2. Una partita che è sembrata mettersi subito per il verso giusto, infatti grazie alla saracinesca Mario Palumbo  e al momentaneo 3-0 (Errico, Giordano, Fazio), la SDB era proiettata verso una semplice vittoria. Gli avversari però prima con Mastroianni e poi con Mazza riaprono il match, ma nell’ultimo minuto di recupero A. Mastroianni e Fazio chiudono i conti. La serata termina con il Calatia Maddaloni che accede ai quarti superando Rosticceria Appia per 4-1. E pensare che la serata si era aperta nel migliore dei modi per R. Appia che al 19’ sblocca il risultato con Cesarano. Un vantaggio però che dura solo due minuti, infatti Balletta ristabilisce la parità al 21’.  Nella ripresa il Maddaloni passa in vantaggio con Furolo, e a tre minuti dal termine, complice forse il nervosismo per la R. Appia, prima Renga e poi Mastroianni regalano il passaggio del turno alla propria squadra.

One Piece Sgaiof, eliminati
One Piece Sgaiof, eliminati